Monopoli, entra nel vivo la pre-season per l’AP

L’intervista a coach Alba: “Non possiamo nasconderci e dobbiamo pretendere di essere migliori ogni giorno”

L’AP Monopoli è nel pieno ormai della preparazione fisica in vista dell’inizio del prossimo campionato di serie C Silver, l’ultimo in questa categoria per la ristrutturazione dei campionati nazionali e regionali che la FIP si accinge a fare; in attesa della piena disponibilità della tensostruttura, gli allenamenti si svolgono sul parquet dell’IPSIAM condividendo gli spazi con le numerose formazioni giovanili e Minibasket che in questi giorni stanno avviando le attività.  Con la guida attenta del preparatore fisico Sabino Calabretto e del suo staff si creano le basi fisiche per il campionato che sarà duro e fortemente competitivo.

Questa settimana abbiamo intervistato coach Alba.

Che squadra sarà l’AP quest’anno?

«La pre-season è la fase più delicata della stagione. Non si tratta solo di riattivare muscoli e cervello, bensì di creare da zero un “team” che sappia condividere il lavoro e il sacrificio. Per lo staff è sinceramente la parte più difficile da gestire e ringrazio Sabino e Matteo, nostri preparatori, per lo splendido clima instaurato sin da subito. Una volta concluse le prime due settimane potremo cucire un primo vestito addosso al gruppo!»

Qual è il livello della C Silver, le più temibili?

«Non ne ho idea! Mi dicono che Virtus Matera e Canusium Basket hanno in dote giocatori interessanti, e penso che anche per loro sia tutto da scoprire il reale potenziale dei propri gruppi in un girone che, in fin dei conti, potrà avere molte protagoniste. Penso infatti che Assi Brindisi, Pavimaro Molfetta, Cestistica Ostuni e non me ne vogliano le altre che non ho menzionato, siano tutte pericolose avversarie per storia e cultura del lavoro durante la settimana. Noi pertanto non possiamo nasconderci e dobbiamo pretendere di essere migliori ogni giorno». Appuntamento alle prime gara di precampionato per vedere l’AP Bricocasa versione 22/23.