Cala il sipario sulla stagione sportiva 2021/22 dell’AP Monopoli, protagonista di un campionato straordinario

Il saluto di coach Romano, costretto a lasciare per ragioni extrasportive

Cala il sipario sulla stagione sportiva 2021/22 che ha visto la compagine dell’AP Bricocasa Monopoli protagonista di un campionato straordinario che inizialmente partito male per la numerosità degl’infortuni e poi conclusosi con finale playoff per la promozione in serie C Gold contro la Dinamo Brindisi. Tra le prime novità nel post campionato la partenza di coach Romano che ha comunicato alla Società di non poter continuare il rapporto per ragioni extrasportive: lo abbiamo intervistato per comprendere le ragioni di questa partenza.

Quali sono state le ragioni di tale scelta?

“La mia scelta è dovuta solo ed unicamente al fatto che sono cambiate alcune mie situazioni lavorative, percorrere 200 km per fare su e giù da Monopoli è diventata davvero molto dura! Per questo ho deciso di avvicinarmi quanto più possibile a casa”.

Quest’anno è stato come affrontare le montagne russe: parlaci del campionato svolto, momenti difficili e grandi soddisfazioni, la squadra, la società.

“I miei anni di lavoro in AP sono stati ricchi di soddisfazioni non solo sportive ma anche umane e personali. A Monopoli ho trovato una seconda famiglia, una mentalità di fare sport diversa dal solito. In AP ho apprezzato la competenza tecnica, la capacità di programmare, di analizzare e valutare con serenità e obiettività i risultati sportivi, anche quando questi erano molto deficitari. Il mondo AP mette al centro del progetto gli uomini con i loro punti di forza e i loro punti deboli.

Il campionato appena concluso dimostra con i fatti ciò che sto affermando. Infatti, la nostra squadra ha iniziato il campionato, con una serie esagerata di problemi, tanto da chiudere le prime 9 partite con soli due punti in classifica. A questo punto non so quante società avrebbero avuto la lucidità di analizzare la situazione e trasmettere fiducia allo staff tecnico e alla squadra. Addirittura, proprio in quel momento abbiamo pianificato un percorso di rilancio che ha portato al risultato storico della finale playoff”.

Cosa pensi della riforma dei campionati?

“Sulla riforma dei campionati ancora non mi sento di esprimermi poiché non sono note le formule, per cui non capisco ancora bene anche la ragione di tale riforma. Se vuoi ne riparliamo tra qualche mese”.

Come vedi l’AP in questa riforma?

“L’AP ha una filosofia ben definita che non cambierà certo con l’introduzione della riforma dei campionati, come ho detto già, ha degli uomini al comando capaci di pianificare le strategie giuste in relazione alle nuove norme”.

Che progetti hai per il tuo futuro?

“Attualmente ho alcuni contatti con società del brindisino e in particolare dovrei definire in queste ore un accordo con la società in cui sono cresciuto, sia da giocatore, sia da coach. Mi piacerebbe tornare a casa, sia per comodità logistica, sia per motivi affettivi…e non mi dite che sto invecchiando!”

La società, nella figura del Presidente Lamanna, commenta: “Siamo rammaricati per questa decisione seppur le motivazioni siano perfettamente comprensibili. Con coach Romano si era creato un rapporto di reciproca stima e collaborazione, nessuno di noi dimenticherà il grande lavoro svolto con caparbietà e competenza. Nel ringraziarlo, facciamo a Coco i migliori auguri per il futuro, certi che continuerà con impegno, passione ed un positivo ricordo AP”.