Non gli dà i soldi e lo colpisce ripetutamente con una bottiglia di vetro in testa

Brutale aggressione in centro a Polignano a Mare

Stava tentando di fuggire dal proprio aggressore con l’intento di rifugiarsi in caserma, un tunisino vittima di una violenta aggressione da parte di un connazionale nel centro di Polignano a Mare. Quando ancor prima di riuscire a raggiungere la caserma per chiedere aiuto, a intercettare il malcapitato sono stati proprio i carabinieri della Stazione di Monopoli, impegnati in quel centro in un servizio di controllo del territorio.

Poco distante dall’uomo in fuga, i Carabinieri sono riusciti a individuare e bloccare l’aggressore. I successivi accertamenti degli uomini in divisa hanno permesso di accertare che l’uomo ha dapprima preteso che il connazionale gli consegnasse una somma di denaro e, dopo aver ricevuto un secco rifiuto, ha aggredito con una bottiglia in vetro il malcapitato, colpendolo ripetutamente alla testa. Il personale del 118, allertato dai militari, ha constatato le gravi lesioni patite dall’uomo e l’aggressore è stato tratto in arresto. Tradotto presso la Casa Circondariale di Bari dovrà ora rispondere dei reati di tentata estorsione e lesione personale.