Abusi edilizi, area sequestrata dalla Guardia Costiera a Polignano a Mare

Deferiti a piede libero alla locale Autorità Giudiziaria quattro soggetti

 

 

Nella giornata di oggi il personale della Guardia Costiera del Nucleo Operativo di Polizia Ambientale di Bari, all’esito di un’attività di indagine finalizzata al controllo del territorio, ha sottoposto a sequestro in località “Cala Paura” di Polignano a Mare (BA), di un’area di circa 170 metri quadri in zona sottoposta a vincolo paesaggistico ed adiacente al demanio marittimo.

 

Il sequestro si è reso necessario al fine di bloccare i lavori edili in corso di esecuzione a seguito dell’accertamento di reati in campo edilizio, demaniale e paesaggistico. In particolare, il personale del N.O.P.A. della Guardia Costiera, con l’ausilio del personale dell’ufficio tecnico comunale, ha accertato una serie di abusi e difformità che si stavano perpretando durante i lavori di ristrutturazione e trasformazione di un vecchio deposito di prodotti ittici in una villetta indipendente a due livelli con annesso locale deposito, due vani tecnici, una zona giardino con accesso diretto al mare ed una mini-piscina

 

Oltre al sequestro, quattro soggetti ritenuti responsabili dei reati in parola sono stati deferiti a piede libero alla locale Autorità Giudiziaria.

 

L’attività di vigilanza della Guardia Costiera lungo il litorale proseguirà e sarà ulteriormente intensificata con l’imminente avvio della stagione estiva.