La “verità” sulla pantera nera e le novità sugli ultimi (presunti) avvistamenti

Monopoli tira un sospiro di sollievo: l’animale sarebbe stato avvistato con certezza tra Acquaviva delle Fonti e Casamassima. Lunedì, il Sindaco di Castellana Grotte provvederà a revocare la sua ordinanza sindacale


Monopoli, trova i cani senza cibo e orme di grandi dimensioni. Proprietaria pensa alla pantera nera e lancia l’allarme


Ad oggi non è ancora possibile affermare con assoluta certezza che l’animale di grandi dimensioni dal manto nero avvistato a Locorotondo e, negli ultimi tempi, in territorio di Castellana Grotte sia realmente una pantera nera. Ecco perché, in queste ultime settimane, in cui se n’è parlato tanto e ovunque come da Barbara d’Urso a “Pomeriggio Cinque” nella puntata dell’8 febbraio 2021 in diretta da Castellana Grotte, i Carabinieri Forestali hanno sottolineato la necessità di agire con prudenza, ma senza creare inutile allarmismo.

Nonostante una segnalazione di avvistamento in contrada Ciporrelli e, il grande spavento vissuto proprietaria di un terreno con trulli in contrada Pagliericci per aver trovato i propri cani senza cibo e graffi sul coperchio del contenitore (in cui custodisce i loro croccantini) ed anche sul terreno, il temuto felino non sarebbe mai arrivato nelle campagne di Monopoli che, oggi, può tornare a tirare un sospiro di sollievo: l’animale sarebbe infatti stato avvistato con certezza tra Acquaviva delle Fonti e Casamassima, inducendo il Sindaco Davide Carlucci ad emanare un’ordinanza sindacale con la quale vieto il transito ciclo – pedonale e di svolgimento di qualsiasi attività sportiva o agricola ai cittadini in tutte le strade di campagna e sulle strade extra urbane del territorio di Acquaviva.

Man mano che il tempo passa si allenta la tensione dovuta alla preoccupazione in territorio castellanese: difatti, il Sindaco Francesco De Ruvo ha annunciato l’intenzione di revocare, lunedì, l’ordinanza sindacale del 6 febbraio scorso.