Animali sbranati ad Ostuni. Colpa della pantera nera?

È indispensabile che chiunque l’abbia avvistata, fornisca informazioni alle autorità locali affinché l’animale smetta di vagare, terrorizzando la popolazione


La pantera nera si avvicina al territorio di Monopoli


Sono immagini forti quelle che, girando sul web tramite le app di messaggistica istantanea, si propinano ai nostri occhi di bestiame ritrovato senza vita, qualche tempo fa, nelle campagne di Ostuni. 

Per la ferocia con cui gli animali (un asino, un asinello ed un vitellino) sono stati sbranati si è ipotizzato che possano essere stati attaccati dalla pantera nera che pare si aggirasse in Valle d’Itria e che, invece, nei giorni scorsi, sarebbe stata avvistata – per l’ultima volta – a Castellana Grotte in zona Termiteto.

È perciò indispensabile che chiunque l’abbia avvistata, fornisca informazioni alle autorità locali affinché l’animale smetta di vagare, terrorizzando la popolazione.