Tempo di bilanci per la Polizia Locale di Monopoli

Concluso un 2020 intenso principalmente dedicato alla “lotta” al Coronavirus: 79, le sanzioni elevate, 8 persone denunciate (una per violazione degli obblighi di quarantena), 9 esercizi chiusi (tra cui un circolo privato) per mancato rispetto delle misure di distanziamento sociale

 

Ieri mattina, in occasione della festività di san Sebastiano (Patrono dei Vigili Urbani d’Italia), la Polizia Locale di Monopoli ha presentato il report delle attività del 2020, principalmente dedicato alla lotta al Coronavirus con 9254 ore di servizi di ordine pubblico durante l’emergenza Covid-19, che hanno portato a 79 sanzioni elevate, 8 persone denunciate (una per violazione degli obblighi di quarantena) e 9 esercizi chiusi (tra cui un circolo privato) per mancato rispetto delle misure di distanziamento sociale.

1183, invece, le ore dedicate al contrasto in abiti civili dell’abbandono dei rifiuti con l’uso di droni e videotrappole; 214 sinistri rilevati, 5676 segnalazioni pervenute alla centrale operativa, 43 contestazioni verbali per occupazioni abusive del suolo pubblico e 20.620 violazioni al codice della strada.

Durante la cerimonia il Padre Spirituale del Corpo, Padre Miki Mangialardi, ha benedetto i mezzi in dotazione del Corpo e sono state consegnate le pergamene agli agenti in quiescenza nel 2020 (Giacoma D’Elia, Enrico Penna, Cesare Amodio, Francesco Traetta e Giovanni Goffredo) e gli encomi al personale distintosi nel corso dell’anno. Questi ultimi sono andati al Commissario Capo Vito Antonio Bruno, all’Ispettore Superiore Michele Lafronza, ai Vice Sovrintendenti  Gaetano Chillè e Isabella Sardella, all’Assistente Sante Nardelli e agli agenti Nicola Belviso, Giuseppe Bonasia Carmela Deflorio per l’assistenza prestata durante lo sbarco di alcuni clandestini avvenuto il 1° ottobre 2020; e al Commissario Capo Vito Antonio Bruno e Agli Assistenti Margherita Dileo e Pietro D’Alessandro per un intervento a favore di un cittadino trovato privo di sensi in un veicolo il 1° aprile 2020.

«Colgo l’occasione per ringraziare tutto il Corpo di Polizia Locale per l’attività svolta durante l’anno appena trascorso, sicuramente il più difficile che si ricordi negli ultimi settant’anni. Grazie al loro impegno siamo stati il primo Comune a riaprire in sicurezza il mercato settimanale e ciò è stato possibile soprattutto al loro impegno. E, poi, nel coordinamento con le altre forze dell’ordine dell’azione di controllo del territorio siamo riusciti a contenere il contagi, risultando Monopoli una città con un numero di positivi rispetto alla popolazione residente più basso rispetto ad altre realtà pugliesi», afferma l’Assessore alla Polizia Locale Aldo Zazzera

«È stato un anno intenso quello appena trascorso in cui ciascuno di noi ha contribuito con tutte le proprie forze alla lotta contro un nemico invisibile», ha dichiarato dal Comandante della Polizia Locale di Monopoli Michele Cassano. Che, nel ringraziare il personale per quanto svolto nel corso dell’emergenza pandemica, ha concluso: «Da questo magistero tremendo si tragga la lezione che la salvezza delle nostre comunità si ottenga esclusivamente attraverso comportamenti responsabili ed indispensabili per tessere quella necessaria rete di solidarietà».