ULTIM’ORA|FOTO – Sbarco di migranti a Cala Incina

Sarebbero sbarcati una cinquantina di Curdi, tutti maschi adulti. Presi i due presunti scafisti

Personale della Guardia Costiera di Monopoli e del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza con l’ausilio di Polizia Locale, Guardia di Finanza e Carabinieri della Compagnia di Monopoli sono a lavoro per rintracciare ed identificare una cinquantina di migranti, si presume Curdi, che sarebbero sbarcati a Cala Incina. Un testimone ha detto che avevano i vestiti bagnati e si stavano cambiando sulla scogliera.

Ne sono stati rintracciati ed identificati venticinque di loro, tutti maschi adulti e di nazionalità turca (più precisamente Curdi), di età compresa tra i 20 e i 40 anni, che sono stati accolti presso il CARA di Bari; in pochi, parlano inglese.

Dalle sommarie informazioni in possesso, sembrerebbe che l’imbarcazione utilizzata per trasportare i profughi sia una barca a vela da noleggio che sarebbe stata rubata dai due presunti scafisti fermati mentre stavano facendo rifornimento a Monopoli per poi rientrare in Montenegro ed identificati e, sulla quale sarebbero in corso accertamenti per appurare un collegamento con lo sbarco, in quanto lo stesso non è avvenuto in flagranza.

Sull’accaduto è intervenuto anche il Sindaco di Monopoli Angelo Annese attraverso un video che ha postato su Facebook. 

ULTIM’ORA – Sbarco di migranti a Cala Incina, arrestati i due scafisti

ULTIM’ORA|FOTO – Sbarco di migranti a Cala Incina