Proseguirà anche nei prossimi giorni l’attività di vigilanza e controllo della Guardia Costiera in vista dell’avvio della stagione estiva

Nei prossimi giorni, sarà intensificata l’attività di vigilanza e controllo della Guardia Costiera in vista dell’avvio della stagione estiva.

Numerosi controlli sarebbero stati eseguiti, nella giornata di ieri, dai militari del Nucleo Operativo di Polizia Ambientale di Bari lungo il litorale a sud del capoluogo in concomitanza dell’avvio dell’attività degli stabilimenti balneari ubicati nelle principali località turistiche.

Attraverso un comunicato stampa, la Guardia Costiera fa sapere che, in località “Capitolo”, a Monopoli sarebbe stata accertata l’occupazione abusiva di circa 900 metri quadri di spiaggia, antistante la proprietà privata, con una quarantina di postazioni relax, dotate di tutti i confort, tra cui wi-fi, “large mattres”, teli mare e persino un tasto per il “service restaurant”.

Contrariamente a quanto erroneamente riportato nella comunicazione stampa, tuttavia, non è stato operato alcun sequestro di attrezzature balneari.

I titolari della società che gestisce lo stabilimento balneare sarebbero stati deferiti all’Autorità Giudiziaria. Ad essere contestato loro sarebbe il fatto di non avere una concessione demaniale a proprio nome; pare infatti che, mentre una parte dell’arenile fosse destinato alla libera e gratuita fruizione da parte di tutti i cittadini, la restante sarebbe risultata assentita in concessione demaniale ad un’associazione sportiva non a scopo di lucro.