VIDEO – I sogni son desideri

Il 4 maggio si avvicina, i sogni diventano un bisogno impellente in questi giorni di quarantena. Gli alunni dell’I.C. “G. Modugno – G. Galieli” riescono, con la forza della loro giovane età, a dare forma ​ ai loro desideri…
Chi di noi non ha un cassetto più o meno colmo di sogni, di desideri, di progetti da realizzare?
In questa quarantena, sognare, desiderare o pianificare qualcosa, diventa uno stratagemma utile per non lasciarsi assuefare dalla tristezza e guardare avanti.
Ma se i sogni aiutano a vivere… (come da marzulliana citazione) apriamo la cassettiera!
E così i ragazzini dell’ I.C. “G. Modugno – G. Galilei” ​ di Monopoli, partecipanti al progetto Teatroinsiem&, coordinati dalla docente Tiziana Fornarelli,​ non ci pensano due volte e condividono i loro desideri, con spontaneità e grande bellezza.
Camminare a piedi nudi su un prato, fare un viaggio, abbracciarsi, fare un tuffo al mare, ritornare a scuola, sussurrarsi segreti nell’orecchio, mangiare una pizza, guardare insieme un tramonto, rimettere lo zaino in spalla, indossare le scarpe per correre fuori, ballare in compagnia, ridere con gli amici, andare dal barbiere,​ mangiare un gelato, non doversi più sentire dire “Aspettiamo!”,​ gridare tutti insieme “E’ andato tutto bene!”, questi e altri, i desideri espressi.
E allora, come ci ricorda la D.S. Antonella Demola, “ Non smettiamo di sognare… per guardare avanti, per avere una prospettiva, perché ci sarà una vita tutta ancora da scrivere, costruire e condividere!
Perché in fondo, come cantava Cenerentola: “Tu sogna e spera fermamente, dimentica il presente e il sogno realtà diverrà!”.