Corso di formazione per accertatori tributari

Giovedì 19 e venerdì 20 settembre nella Sala delle Armi del Castello Carlo V

Il Comune, nell’ambito dello svolgimento della propria attività impositiva, conserva la necessità di effettuare controlli sul territorio consistenti anche in sopralluoghi, finalizzati ad esempio ad accertare l’effettiva destinazione d’uso di un locale, l’operatività di un’area esterna, la tipologia di un magazzino.

L’art 1, commi 179 ss., della Legge n. 296/2006 offre ai Comuni un importante, ma spesso sottovalutato, strumento istruttorio e probatorio. Secondo la citata normativa i Comuni e le Province – ma per analogia anche le Città Metropo­litane – con provvedimento adottato dal dirigente dell’Ufficio competente possono conferire i poteri di accertamento, di contestazione immediata, nonché di redazione e di sottoscrizione del processo verbale di accertamento per le vio­lazioni relative alle proprie entrate e per quelle che si verificano sul proprio territorio (ad eccezione di quelle legate al Codice della Strada) a dipendenti dell’Ente Locale o dei soggetti affidatari, anche in maniera disgiunta, delle attività di liquidazione, accertamento e riscossione dei tributi e di riscossione delle altre entrate, ai sensi dell’art. 52, comma 5, lett. b), del D.Lgs. 15 dicembre 1997, n. 446, e successive modificazioni.

In tal caso i verbali di accertamento redatti da questi “agenti accertatori” acquistano l’efficacia di atto pubblico (art.2699 e 2700 c.c.), secondo quanto previsto dall’art. 68, comma 1, della Legge 23 dicembre 1999, n. 488, ferma restando la competenza degli uffici degli Enti Locali per la procedura sanzionatoria amministrativa.

Il Comune di Monopoli in collaborazione con Anutel organizza giovedì 19 e venerdì 20 settembre presso la sala delle armi del Castello Carlo V un corso di formazione per accertatori tributari rivolto ai dipendenti comunali. L’apertura dei lavori è in programma alle ore 9 con Alessandro Napoletano (Assessore alle Finanze del Comune di Monopoli) e Giovanni Quartulli (Dirigente del Servi­zio Finanze Tributi e Patrimonio del Comune di Ostuni – Componente Consiglio di Presidenza A.N.U.T.E.L.). Relatore Samantha Zebri (Responsabile U.O. Entrate e Regolamenti del Settore Entrate del Comune di Bologna – Docente A.N.U.T.E.L.).

Risulterà idoneo alla nomina come “agente accertatore” chi avrà superato il test finale. I “nominati”, muniti di tesse­rino o copia dell’atto di nomina, potranno quindi iniziare la propria attività di accertatori (non necessariamente solo in ambito tributario) effettuando sopralluoghi e sottoscrivendo verbali di accertamento muniti di fede privilegiata e producibili in giudizio a fini probatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.