Il “Luigi Russo” a Conversano per la mostra dedicata a Man Ray

 

La storia dell’arte più coinvolgente è quella che non si studia sui libri, ma osservando direttamente le opere degli artisti. Una mostra assolutamente interessante è stata quella che gli alunni del Liceo Artistico – IISS Luigi Russo di Monopoli hanno potuto visitare a Conversano. “Man Ray. L’uomo infinito” ha permesso di conoscere la creatività dell’artista americano Man Ray attraverso fotografie, acquerelli, serigrafie, litografie e oggetti esposti al castello di Conversano. Emmanuel Rudzitsky, in arte Man Ray, divenne uno degli interpreti più originali dell’esperienza Dada in America e, dopo il trasferimento a Parigi, maturò un linguaggio fotografico decisamente surrealista. Amico di Duchamp, venne da lui profondamente influenzato a sperimentare tecniche diverse e a creare un’arte che fosse innovativa e provocatoria in tempi in cui si consacrava il fallimento dell’arte accademica.

Dall’arte contemporanea all’arte medievale e moderna del tessuto urbano conversanese. Muniti di macchine fotografiche gli alunni del Luigi Russo hanno potuto scattare foto mentre, camminando per il centro storico, l’arte e la storia del territorio si dipanavano dinanzi allo sguardo come fossero le pagine di un libro da sfogliare. L.T.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.