Rinnovati i festeggiamenti in onore di san Leonardo di Noblac

Patrono dei carcerati, invocato anche in caso di parti difficili, in presenza di mal di testa, di malattie dei bambini, del bestiame, contro la grandine, i banditi e anche contro l’obesità

Al termine del Triduo di preparazione, lunedì scorso, si sono rinnovati a Monopoli i festeggiamenti in onore San Leonardo di Noblac (Patrono dei carcerati, invocato anche in caso di parti difficili, in presenza di mal di testa, di malattie dei bambini, del bestiame, contro la grandine, i banditi e anche contro l’obesità), venerato presso l’omonima chiesa ubicata nel cuore del centro storico cittadino.

Dopo la recita del Santo Rosario, don Giuseppe Cito (rettore della Basilica Cattedrale “Maria SS della Madia”) ha celebrato la santa messa solenne con la tradizionale benedizione delle mamme in attesa, animata dalla Schola Cantorum “Maria SS. della Madia” diretta dal M° Francesco Muolo.

Anche quest’anno, il giro pomeridiano delle vie cittadine è stato affidato al Concerto Bandistico “Vito Semeraro” di Castellana Grotte, diretto dal M° Carlo Maria Clemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.