Al momento stai visualizzando Monopoli, il Comune rimuove i nidi, ma è già allarme processionaria
“Thaumetopoea pityocampa”

Monopoli, il Comune rimuove i nidi, ma è già allarme processionaria

Primi avvistamenti in Villa Sant’Antonio, via Procaccia, pineta di via San Marco e in via Achille Grandi

In città è già allarme processionaria, nonostante – mai come quest’anno – il Comune di Monopoli stia lavorando d’anticipo prevedendo interventi di rimozione dei nidi presenti sugli alberi di pino: sono infatti circa 4 mila quelli rimossi nell’ultimo mese.

Complici le temperature miti e le belle giornate che ci sta regalando questo inverno, infatti, la presenza delle prime larve di “processionaria” del pino (così più comunemente conosciuta per la caratteristica abitudine di muoversi sul terreno in fila) è stata segnalata in Villa Sant’Antonio, via Procaccia, pineta di via San Marco e in via Achille Grandi.

Occorre perciò prestare molta attenzione e segnalarne la presenza alle autorità competenti.

Venire, in qualsiasi modo, a contatto – soprattutto con gli occhi o vie respiratorie e digestive – con i peli di quest’artropode dell’ordine dei lepidotteri (appartenente alla famiglia Notodontidae) provoca effetti nefasti sulla salute di uomini ed animali: i peli urticanti che si separano facilmente dalla larva (che li porta sul dorso), magari trasportati dalle raffiche di vento, provocano una reazione urticante conseguente al rilascio di istamina, che può provocare addirittura uno shock anafilattico con pericolo di morte, attraverso orticaria, sudorazione, edema in bocca e in gola, difficoltà di respirazione, ipotensione e perdita di coscienza.