Monopoli, il locale Commissariato di Pubblica Sicurezza ha un nuovo Dirigente: il Vice Questore della Polizia di Stato Edoardo Menghi si presenta alla città

Lotta ai reati predatori e controlli nei luoghi della movida tra le priorità. Di fondamentale importanza, la collaborazione dei cittadini, invitati a denunciare

Da qualche settimana, il Vice Questore della Polizia di Stato dott. Edoardo Menghi è a capo del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Monopoli.

Giovedì scorso, il nuovo Dirigente ha incontrato la stampa locale per presentarsi alla città.

CHI È IL NUOVO DIRIGENTE DEL LOCALE COMMISSARIATO DI P.S.

52 anni, il dottor Menghi, dopo aver frequentato la scuola militare ”Nunziatella” (NA) dal 1986 al 1989 ed il 7° corso  di Vice Commissari presso l’Istituto Superiore di Polizia dal 1990 al 1995, assume l’incarico di funzionario al  Reparto Mobile di Palermo e di Direttore Scuola Allievi Agenti Ausiliari di Leva, distaccamento di Vibo Valentia.

Nel 1996 e fino al 2000 assume l’incarico di Dirigente della Squadra Mobile di Trapani.

Dal 2000 al 2002 per un biennio ricopre l’incarico di Dirigente del Commissariato di P.S. di Castelvetrano(TP) per poi trasferirsi a Latina dove, dal 2003 al 2005, assume il ruolo di Dirigente dell’Ufficio Immigrazione e poi quello di Dirigente del Commissariato di P.S. Cisterna (LT) fino al 2009.

Nel 2009 torna in Sicilia come Dirigente dell’Ufficio immigrazione di Trapani fino al 2012, quando viene nominato Dirigente dell’UPGSP alla Questura di Latina.

Il suo ultimo incarico è a Roma, dove, dal 2015 al 2022,  presso la Direzione Centrale della Polizia Criminale- Servizio Analisi Criminale- Gruppo Interforze Centrale- Monitoraggi Antimafia ricostruzione post calamità naturali, svolge le funzioni di Direttore 1^ sezione divisione AA.GG. ed analisi criminalità campana- Addetto Gruppo Specializzato applicazione normativa “Goldenpower”.

OBIETTIVO: FAR CRESCERE MONOPOLI IN SICUREZZA

Arrivato in città, il dott. Menghi ha trovato un Commissariato ben strutturato con personale animato dall’intenzione di far crescere Monopoli in sicurezza e, in quest’ottica, le dimensioni della nuova sede farebbero ben sperare il nuovo dirigente su un possibile potenziamento dell’, oggi nettamente sottodimensionato rispetto alla mole di attività da porre in essere su un territorio così vasto come quello di Monopoli.

L’obiettivo è indubbiamente quello di puntare sulla prevenzione rispetto alla repressione dei reati.

Durante il periodo estivo, particolare attenzione sarà riposta nella lotta ai reati predatori che sono quei fenomeni che disturbano maggiormente l’individuo in quanto vanno a ledere la sua intimità emotiva. Saranno perciò ulteriormente intensificati i controlli del territorio anche e soprattutto nei luoghi della movida per tutelare la quiete pubblica ed al contempo contrastare il fenomeno dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti tra i giovani. Non mancherà l’attenzione verso un possibile coinvolgimento della malavita organizzata nel tessuto economico che, in questi ultimi anni, è in continua evoluzione grazie allo sviluppo turistico.

Nel corso della conferenza stampa, il dott. Menghi ha sottolineato l’importanza che riveste la collaborazione tra istituzioni e cittadini, invitati a denunciare: la denuncia è considerato uno strumento importantissimo per avere il polso della situazione, per  geolocalizzare e datare un fenomeno in un dato periodo. Ergo, l’invito è quello di segnalare persone ed auto sospette. A tal proposito, è stato altresì annunciato che si punterà ad un’implementazione dell’attività presso il punto di contatto rurale di contrada Sicarico, anche in considerazione del fatto che il territorio extraurbano è particolarmente attenzionato per quanto riguarda il fenomeno dei furti in abitazione.