Covid, 612 positivi a Castellana Grotte. Scoppia focolaio in una struttura sanitaria: L’Oasi diventa “zona rossa”

99 nuovi casi in pochi giorni

Secondo l’ultimo bollettino diramato oggi, a Castellana Grotte sono stati registrati 612 positivi: 99 in più rispetto allo scorso 9 gennaio.

“Continua purtroppo l’aumento crescente dei contagi, così come sta avvenendo in tutta Italia – asserisce il Sindaco Francesco De Ruvo, comunicando – Sono stato informato oggi che presso la struttura sanitaria L’Oasi si è verificato un focolaio che coinvolge 30 ospiti presenti nella struttura. La buona notizia è che stanno tutti bene e che fino a questo momento non è stata registrata alcuna criticità”.

L’Amministrazione comunale si è subito attivata e la Asl, che ringrazio per il tempestivo intervento, ha dichiarato la struttura “zona rossa” attivando prontamente tutti i protocolli. E’ stato così garantito maggiore personale, maggiore turnazione, ma anche adeguati dispositivi di protezione e una riorganizzazione degli spazi all’interno della struttura. Voglio, inoltre, comunicare ai cittadini che, alla luce di questo focolaio, da domani la raccolta dei rifiuti sarà effettuato in maniera differenziata per la struttura sanitaria così da garantire maggiore sicurezza per l’intera cittadinanza. Infine, voglio rivolgere a tutti un invito alla prudenza. Purtroppo, come stiamo vedendo, la nuova variante Omicron è particolarmente contagiosa e ciò richiede da parte di tutti maggiore senso di responsabilità, rispetto delle regole e collaborazione. Sono sicuro che solo unendo le nostre forse riusciremo a vincere e a superare anche questo momento difficile”.

E’ da poco disponibile all’indirizzo http://rpu.gl/covid-cosa-fare, uno strumento che orienta le persone su cosa fare nel caso di:
📍 positività al tampone molecolare o antigenico rapido
📍 insorgenza di sintomi compatibili con il Covid-19
📍 contatto stretto con persona positiva
ℹ Le risposte sono basate sulle disposizioni nazionali e regionali. La pagina verrà aggiornata man mano che ci saranno nuove procedure da seguire.