Monopoli, dalla cattedra del “Luigi Russo” alla be**pART

Il prof. d’arte Davide Cocozza tra gli “artisti e ambasciatori” della collettiva più grande di sempre in corso a Pietralata (Roma) presso l’Atelier Montez

IL PROF. d’Arte DEL LICEO ARTISTICO LUIGI RUSSO DI MONOPOLI TRA GLI “artisti e ambasciatori” di be**pART, la collettiva più grande di sempre in corso a Pietralata (Roma) presso l’Atelier Montez.

Si chiama Davide Cocozza (classe ’82) e, ad oggi, è professore di arte presso il Liceo Artistico Luigi Russo di Monopoli, ma non solo, tra le altre passioni oltre all’insegnamento, l’arteterapia, la pittura, la grafica e la performance dove ha trovato la forma d’arte che più lo rappresenta. Molte le collaborazioni nel mondo dell’arte e del cinema tra le quali con Franco Summa, Cesare Manzo, Victor Perez e molte le sue opere in giro per gallerie, musei, collezioni private in tutto il mondo.

Dal 2001 però è anche curatore d’arte, ed è questa strada che lo ha portato ad inciampare piacevolmente nel progetto della mostra d’arte fisica più grande di sempre. Oltre 30000 opere e 1200 artisti fino ad ora in mostra presso l’Atelier Montez. Sono artisti professionisti e grandi nomi del panorama internazionale ma anche esordienti e creativi di tutto il Mondo a prendere parte all’evento. Cocozza oltre ad esporre le proprie 30 opere rigorosamente formato 10 cm x 10 cm e quelle di sua figlia Sofia, con la quale porta avanti un percorso artistico; è anche ambasciatore, ovvero cura, segue, e coltiva diversi artisti in tutta Italia ed all’estero e li presenta in mostre ed eventi, e per l’occasione speciale anche in questa collettiva da record.

“Questa mostra – dice Cocozza – in questo momento storico è molto importante, è un evento che abbatte barriere e confini, che distrae dal bombardamento mediatico legato alla pandemia riportandoci a sentire, vedere e toccare l’esperienza dell’arte; a farci recuperare quel valore sacro di “fonte creativa” che l’essere umano ha oggi dimenticato di avere. Questo progetto ideato da Giorgio Capogrossi ha un valore inestimabile e tutta l’organizzazione che c’è dietro ha, e sta lottando contro questo momento di crisi per far riemergere dagli abissi dell’uomo uno stralcio di colore, ridare valore all’arte ed alla cultura e collocarla tra le necessità dell’uomo. Abbiamo tutti bisogno di tornare ad essere liberi. L’arte rende liberi per questo anche solo affacciarsi a vedere la mostra è come respirare e prendere fiato, come vedere in uno spazio tutto il mondo. La mostra è attualmente visibile e lo sarà per molto tempo, sono infatti in programma iniziative durante tutto il corso del 2022 e 2023. Non resta che prendere il biglietto del treno e partire da Monopoli per Roma.

Sito ufficiale di Davide Cocozza www.davidecocozza.it

Sito evento BePartGallery

LE OPERE IN MOSTRA