No alla discarica Martucci, Lacatena deposita un emendamento

Il forzista monopolitano contro Maraschio: “ho messo l’accento sull’irreversibilità del processo attuato dall’assessore regionale, che ha inteso andare avanti sulla testa dei cittadini che hanno espresso, in modo chiaro e netto, la loro contrarietà all’impianto”

“Sulla discarica Martucci ho deciso di utilizzare un vocabolario di verità ed è per questo che nei giorni scorsi ho messo l’accento sull’irreversibilità del processo attuato dall’assessore regionale Maraschio, che ha inteso andare avanti sulla testa dei cittadini che hanno espresso, in modo chiaro e netto, la loro contrarietà all’impianto”.

Ad intervenire sull’argomento è il presidente del Gruppo consiliare di Forza Italia: il monopolitano Stefano Lacatena.

Nella nota a sua firma, si continua a leggere: “Se c’è anche una sola possibilità concreta di bloccare la discarica, è una strada che ho il dovere di esperire: ho depositato, perciò, un emendamento al Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti Urbani per lo stralcio totale della Martucci. E’ il momento di giocare a carte scoperte e lo dico soprattutto a coloro che nelle ultime settimane hanno irrorato il terreno della propaganda, sostenendo la protesta delle comunità coinvolte, sebbene fossero a conoscenza che l’assessore da loro sostenuto avesse già stabilito di procedere in direzione opposta. Tradotto: una comoda posizione “di lotta e di governo”…  E, quindi, scocca l’ora della verità: chi è davvero contrario all’attivazione della discarica potrà sottoscrivere il mio emendamento. Chi non lo farà, si assumerà la responsabilità di spiegare ai cittadini di Conversano, Rutigliano, Mola di Bari e Polignano a Mare come mai non abbiano tradotto in fatti decine di dichiarazioni e promesse fatte durante gli incontri nel territorio”.

Torna in alto