Anche un altro monopolitano al fianco di Moretti nella nuova segreteria metropolitana dei Giovani Democratici “Terra di Bari”

In squadra, Stefano Pezzolla che sarà responsabile di Istruzione e Università. Le congratulazioni del segretario cittadino GD Tropiano

Ad una settimana dal congresso provinciale il monopolitano Carlo Moretti, segretario dei Giovani Democratici Terra di Bari, ha reso nota la composizione della segreteria che lo affiancherà nella gestione del gruppo giovanile metropolitano.

Nell’esecutivo, che sarà composto da otto tra ragazze e ragazzi, figura la presenza di Stefano Pezzolla, componente dei GD Monopoli, che sarà responsabile di Istruzione e Università.

Da sempre crediamo nell’importanza politica della formazione scolastica e universitaria, per una difesa dei diritti degli studenti di ogni livello e grado, ed ora più che mai è importante tornare a dare rilevanza ad un mondo, quello della scuola, che negli ultimi anni è stato pesantemente ridimensionato e abbandonato al suo destino.

Un’ottima notizia per tutto il gruppo cittadino dei Giovani Democratici e una fonte d’orgoglio essere riusciti, attraverso lavoro e dedizione, ad esprimere due componenti dell’esecutivo metropolitano.

Un dato che ancora una volta evidenzia le qualità di un gruppo di ragazze e ragazzi, nato cinque anni fa, che nel corso del tempo è riuscito a raggiungere obiettivi e risultati prima a livello cittadino ed ora a livello provinciale.

Le basi poste sono ottime e preannunciano obiettivi molto ambiziosi per la ripartenza della giovanile e per il futuro della nostra generazione.

Stefano Pezzolla: “Un onore far parte della segreteria provinciale e contribuire, insieme a Carlo e a tutto l’esecutivo, al rilancio dei Giovani Democratici da tutti punti di vista. L’importanza della delega ricevuta mi rende consapevole di dover lavorare molto per rendere l’azione dell’intero esecutivo incisiva sul piano politico. Scuola e università spesso sono state abbandonate al loro destino dalla manovra politica nazionale e questa pandemia ha fatto ancora di più emergere difficoltà e difetti connaturati al sistema dell’istruzione statale. Il nostro obiettivo, nella interlocuzione con le istituzioni locali e nazionali, è quello di portare avanti le istanze e di difendere gli interessi di tutti gli studenti di qualsiasi ordine e grado. Il sistema formativo deve tornare al centro del confronto politico in modo tale da rimuovere, in qualsiasi modo, gli ostacoli che impediscono la fruizione della didattica da parte di tutti.”

Carlo Moretti: “Dobbiamo tornare ad essere il faro di una generazione smarrita, confusa e sempre più in difficoltà. Dobbiamo essere in grado di tradurre tutte le esigenze, i bisogni e le istanze dei nostri coetanei in proposte politiche. In questa logica, l’organismo provinciale dovrà chiaramente collaborare in stretta sinergia con i circoli della Provincia affinché si possano raggiungere importanti traguardi per tutti noi. Chiaramente, la segreteria provinciale è il frutto di un importante lavoro di squadra che ha visto protagonisti tutti i ragazzi e le ragazze iscritte ai Giovani Democratici Monopoli. Sicuramente senza il loro contributo, nulla di tutto ciò sarebbe stato possibile!”

Matteo Tropiano: “I GD Monopoli dimostrano ancora una volta il valore di una realtà nata qualche anno fa nel silenzio generale e che oggi dopo tanto lavoro è divenuta centrale all’interno delle dinamiche provinciali e regionali della nostra giovanile.

In qualità di segretario cittadino non posso che essere orgoglioso prima dell’elezione di Carlo come segretario metropolitano e poi della nomina di Stefano quale componente dell’esecutivo.

Sono certo che sapranno rappresentare al meglio gli interessi della nostra comunità e che, allo stesso tempo, saranno in grado di rendere la nostra giovanile un luogo di incontro e di crescita per tutti le ragazze ed i ragazzi della nostra generazione.

Davanti a noi abbiamo numerose sfide da affrontare che con lavoro, passione e dedizione riusciremo a superare.

Ora tocca a noi, bisogna mettersi a lavoro per il bene della nostra gente e del nostro territorio.”