Sedi URP in Cozzana ed Antonelli, disparità di trattamento a favore solo di alcune contrade “collinari” secondo Campanelli, Leggiero e Rotondo

I Consiglieri Comunali invitano l’Amministrazione Comunale a trattamenti più equi verso tutte le contrade della nostra città, compreso le realizzazioni di opere pubbliche

In una nota, i Consiglieri Comunali Giuseppe Campanelli, Franco Leggiero e Antonio Rotondo dicono la loro in merito alla scelta dell’attuale Amministrazione Comunale di aprire due sedi URP in agro per garantire servizi decentrati per i cittadini del territorio extraurbano, facendone partire la sperimentazione proprio dalle contrade di Cozzana ed Antonelli.

A proposito dell’apertura di due distaccamenti dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) presso le contrade di Cozzana ed Antonelli presentato nei giorni scorsi dal Sindaco Angelo Annese, pur condividendo ovviamente una politica di delocalizzazione dei servizi comunali verso il territorio extraurbano e cioè verso le nostre contrade; siamo altresì preoccupati nel registrare ancora una volta una disparità di trattamento a favore solo di alcune contrade “collinari”. Infatti, ogni iniziativa, servizio o attenzione rivolta da questa Amministrazione in questi due anni e mezzo ha completamente ignorato tutte le altre grandi contrade, soprattutto quelle della fascia costiera. Tra l’altro, rendere equi gli interventi sarebbe stato facilitato dalla stessa naturale conformazione del nostro territorio extraurbano, che individua da sempre quattro macro contrade. Basterebbe seguire questo criterio per spalmare più equamente tutte le nuove offerte di servizi comunali. Questo nostro comunicato nasce proprio perché in qualità di Consiglieri Comunali “liberi”, si sono rivolti a noi diversi cittadini delle contrade escluse, per rivendicare criteri di equità ed attribuendo queste scelte inique a “particolari attenzioni a bacini elettorali”. Noi non crediamo a questa lettura, ma invitiamo nel nostro ruolo di Consiglieri Comunali, il Sindaco e l’Amministrazione a smentire questi sospetti, riservando in futuro trattamenti più equi verso tutte le contrade della nostra città, compreso le realizzazioni di opere pubbliche.

I Consiglieri Comunali Campanelli, Leggiero e Rotondo