Il giovane sarebbe deceduto per un arresto cardio-circolatorio

 

Oggi pomeriggio, a Porto Ghiacciolo, un esperto sub di 28 anni di Bari sarebbe deceduto durante un’attività di pesca ricreativa mentre era da solo.

L’accaduto si sarebbe verificato intorno alle ore 16:30.

Il giovane si sarebbe immerso ad 1,5/2 metri di profondità con la muta e senza bombole d’ossigeno.

Da indiscrezioni, il medico del 118 intervenuto sul posto avrebbe dichiarato la morte per arresto cardio-circolatorio.

In loco, i militari della Guardia Costiera di Monopoli guidata dal Comandante T.V. (CP) Adriana Prusciano.

La salma sarebbe stata recuperata anche grazie ai bagnini di Porto Ghiacciolo.