Progetto Giovani a Monopoli, avviati i lavori in assemblea plenaria

Una comunità in ascolto dei giovani verso una Pastorale Giovanile

 

Ha preso il via lunedì 2 marzo 2020, con un’assemblea di apertura dei lavori nella chiesa del convento di San Francesco da Paola a Monopoli, il Progetto Giovani, promosso e ideato dal rettore della Basilica Cattedrale, nonchè vicario zonale, don Peppino Cito e dai sacerdoti delle 13 parrocchie di Monopoli (città e campagne). Una iniziativa del Consiglio Pastorale Zonale, in linea con un più ampio progetto pastorale della diocesi di Conversano-Monopoli sostenuto dal vescovo Mons. Giuseppe Favale, che si propone di offrire alle comunità cristiane di Monopoli un quadro del mondo giovanile territoriale, con le sue risorse e le sue criticità, perché queste siano in grado di attivare strategie efficaci per assolvere alla propria responsabilità educativa e inclusiva.

Progetto Giovani è un’indagine conoscitiva che si articolerà in tre fasi: l’istituzione di tavoli di ricerca, una assemblea pubblica che renderà noti i risultati emersi dai suddetti tavoli e, in ultimo, un evento sinodale di approfondimento da svolgersi il prossimo anno.

L’intento dei tavoli di ricerca è quello di ascoltare e raccogliere il sentire comune della popolazione, rappresentata dai partecipanti ai tavoli sia come singoli che come  associazioni, circa la realtà giovanile monopolitana. Ogni tavolo, accompagnato nelle sue sedute da due conduttori, produrrà un documento finale che sarà divulgato successivamente in una assemblea cittadina aperta a tutti gli interessati. Seguirà un vero e proprio sinodo delle parrocchie di Monopoli che verrà celebrato agli inizi del 2021. 

Traccia del lavoro di indagine saranno i due documenti risultanti dal sinodo mondiale sui giovani (Roma, 3-28 ottobre 2018) voluto da Papa Francesco, cui è seguita la pubblicazione dell’esortazione Apostolica post-sinodale del Santo Padre “Christus vivit” (25 marzo 2019). 

Nove in tutto le chiavi di lettura che verranno esaminate, corrispondenti ad altrettante  dimensioni della vita dei giovani: 

  1. Una comunità in ascolto dei giovani. II. Spazi digitali: opportunità e rischi. III. I giovani e il bisogno di sentirsi accolti. IV. La fatica del discernimento sul senso della propria vita. V. Formare la coscienza: cammino di una vita. VI. La ricerca della felicità nell’accettazione di sé e della propria corporeità.  VII. La comunione: luogo e stile per trasmettere la fede. VIII. La cura della spiritualità e la ricerca del vero benessere. IX. L’impegno sociale e l’apertura alle questioni dell’umanità. 

La supervisione del progetto è a cura del prof. Paolo Contini, mentre la segreteria è formata da Carlo Tramonte, Loredana Ciaccia, Mariella Morgese, Luisella Muciaccia e Roberto Bortolotti. 

I tavoli prenderanno il via lunedì 9 Marzo 2020 nei locali della Parrocchia del Sacro Cuore e saranno chiamati a riunirsi per tre serate con cadenza quindicinale. A condurli saranno Vincenzo Carrieri, Barbara Lacitignola, Viviana Altomari, Fabrizio Altomari, Valeria Cuzzuol, Carlo Tramonte, Teresa De Bellis, Stefania Malerba, Alice Scintu, Marika Biasi, Maria Marzolla, Madia Scisci, Graziano Loparco, Rossella Pino, Luisella Muciaccia, Roberto Bortolotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.