Il Sindaco di Monopoli spiega il perchè


Festa di Capodanno 2020, emanata un’ordinanza sindacale in materia di tutela della sicurezza urbana


Vietato accendere fuochi pirici, anche di libera vendita, solo in Piazza Garibaldi, Via Garibaldi, Largo Colombo, Via Porto, Via Cacace, Vico Sant’Antonio Abate, Via santa Caterina, Via Cavaliere, Via Amalfitana, via dei Gesuiti, Via San Martino, Via Cimino, Via Barbacana, come da ordinanza sindacale n. 376 del 23/12/2019, per via della “FESTA DI CAPODANNO 2020” organizzata dall’Associazione Operatori Centro Storico per salutare l’anno che verrà.

A spiegare la motivazione per la quale, al contrario di altre realtà cittadine in cui i Botti di Capodanno sono stati totalmente vietati, è il Sindaco di Monopoli Angelo Annese in un post su Facebook in cui scrive: “In queste ore mi sono giunte diverse richieste relative all’emanazione di un’ordinanza sindacale per vietare l’uso di petardi e botti in occasione dei festeggiamenti per la fine dell’anno. Qualche giorno fa abbiamo emanato un’ordinanza per regolamentare l’area del centro storico dove è prevista una manifestazione musicale nella quale, tra gli altri divieti, è stato previsto il divieto di introduzione di fuochi pirici. Emanare un’ordinanza di estensione del divieto a tutta la città, agro compreso, significa garantire contemporaneamente la sua applicazione. Con i mezzi e gli uomini a nostra disposizione sarebbe pressoché impossibile controllare tutto il territorio comunale. Ed è questa la linea che anche altri colleghi Sindaci hanno seguito, limitando il divieto alle aree dove sono in programma eventi e ai luoghi affollati. Pertanto, confido nel buon senso di tutti ad un uso moderato e consapevole per la tutela della quiete pubblica, degli animali, della sicurezza, dell’incolumità pubblica e del patrimonio pubblico e privato“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.