Il Movimento 5 Stelle chiede un serio monitoraggio ambientale permanente per Monopoli

La consigliera Cazzorla risponde al Sindaco e ne ha anche per Romani


Monopoli, dal problema ecologia passa a quello della qualità dell’aria


Il Movimento 5 Stelle chiede un serio monitoraggio ambientale permanente per Monopoli in una nota a firma della Consigliera Comunale Giulia Cazzorla, che risponde al Sindaco dopo un suo post su Facebook.

LA NOTA DI RISPOSTA DELLA CAZZORLA

Caro Sindaco, mi corre l’obbligo di rispondere pubblicamente alla Tua nota diffusa ieri sui media.

Innanzitutto mi dissocio fermamente da chiunque abbia augurato un male a Te e alla Tua famiglia perché lo ritengo un comportamento dettato da ignoranza e maleducazione (e vigliaccheria ove si tratti di profili falsi). Detto questo, caro cittadino tra i cittadini di Monopoli, sappiamo bene che tu e la tua famiglia respirate la stessa aria che respiriamo noi ed i nostri figli, così come sappiamo di non aver mai detto che sei compiacente pur conoscendo la fonte che ci inquina e neanche che sai qual è la causa dei tumori a Monopoli ma la ignori.

Quello che sicuramente abbiamo detto e che continueremo a dire, anzi ad urlare, è che Monopoli, in quanto città con diverse realtà industriali di cui una molto importante e pertanto potenzialmente molto pericolosa per la salute, non è adeguatamente monitorata.

Pertanto né noi, né Tu, conosciamo la qualità dell’aria che respiriamo, dei terreni nei quali coltiviamo gli ortaggi che poi portiamo in tavola e neanche le condizioni dell’acqua delle nostre falde sotterranee.

Dal primo giorno del Tuo mandato hai “messo in campo” tante belle parole, e chi ti ha preceduto è stato anche più bravo di te arrivando a rassicurare la popolazione sul tuo un palco elettorale, sventolando inutili dati sanitari vecchi di quasi 10 anni.

È vero che grazie a Te abbiamo un nuovo e preparato dirigente, è anche vero che in questi 12 mesi hai incontrato più di una volta i responsabili di Arpa, e Ares, ma di concreto ad oggi cosa c’è oltre a qualche bel progetto sulla carta?

Ci dici di aver segnalato come noi gli odori nauseabondi e spesso irritanti: bravo, ma che fine hanno fatto quelle segnalazioni? L’Arpa Ti ha risposto? Non mi risulta!

E a fronte di questo silenzio Tu cosa hai fatto? Hai insistito per avere delle risposte? Hai interessato la Regione?

Caro Sindaco, Ti ricordo che esiste una delibera del 23 maggio 2017 votata all’unanimità, esiste una petizione popolare firmata da oltre 3.200 tuoi concittadini e discussa anche questa in consiglio comunale il 25 ottobre 2018.

Entrambe chiedevano un urgente tavolo tecnico e l’istituzione di un monitoraggio ambientale permanente.  Cosa è successo dopo le belle parole sentite in Consiglio? Nulla!

Sindaco, Tu sei il garante della nostra salute e per questo non sei esattamente un cittadino come noi, perché puoi fare qualcosa che noi cittadini non possiamo fare: iniziare un serio monitoraggio ambientale!

Solo attraverso i dati rilevati da centraline di tipo industriale, e non di tipo traffico come quelle che abbiamo a Monopoli, possiamo conoscere il reale stato di salute della nostra città.

Solo qualche mese fa, abbiamo veicolato ingenti somme di denaro per il rifacimento dello stadio, di Portavecchia e di tante altre realtà, perché non possiamo farlo anche per tutelare la nostra salute, nostro bene primario?

Sindaco, Tu sei il primo cittadino, ma se davvero ti consideri un cittadino come noi, unisciti alle nostre urla, aiutaci a conoscere la verità, adoperati affinché si possa velocemente arrivare a un controllo serio.

Solo così dimostrerai di avere a cuore la salute Tua e dei Tuoi concittadini ed il coraggio di andare fino in fondo, consapevole che se qualcuno davvero inquina, verrà per questo severamente punito.

Monopoli, 23.09.2019

Giulia Cazzorla, Consigliere Comunale Movimento 5 Stelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.