La SS Monopoli 1966 lancia tre progetti territoriali sportivi sociali

I dettagli che saranno presentati in conferenza stampa

 

La SS Monopoli 1966 lancia tre progetti territoriali sportivi sociali, che saranno dettagliati nella tarda mattinata di oggi nel corso di una conferenza stampa indetta presso la Sala Stampa dello Stadio Comunale “Vito Simone Veneziani”, alla quale saranno presenti oltre ai massimi dirigenti biancoverdi, il Sindaco di Monopoli Romani, il consigliere comunale con delega allo sport Cristian Iaia e l’Assessore allo Stato Sociale Rosanna Perricci, il presidente Avis di Monopoli Raffaele Latela e la professoressa Clelia Longo, responsabile del progetto per l’istituto scolastico “A. Volta” di Monopoli.

 

Ecco i dettagli dei tre progetti.

1° “Monopoli calcio per il sociale”
Il calcio, grazie alla propria cassa di risonanza, possiede la grande capacità di riuscire a sensibilizzare, educare, aggregare, ispirare gli amanti di questo sport e gli addetti ai lavori su temi e questioni d’interesse e d’importanza sociale e deve rappresentare quindi lo strumento d’inclusione, integrazione sociale e culturale, nonchè la fonte di riscatto sociale per tanti ed un’occasione di riflessione per tutti, mettendo al centro senza distinzione il fattore umano e le criticità dei beneficiari.
Le iniziative si svolgeranno presso lo stadio prima delle partite casalinghe, in alcune occasione durante le sedute di allenamento e naturalmente anche nelle sedi di Associazioni, oratori, parrocchie, centri sportivi, ospedali, Enti e Fondazioni no profit, le cui presenze sul territorio risultino certificate e consolidate dal punto di vista sportivo e morale.
Le campagne sportive e di sensibilizzazione, promosse d’iniziativa della società o in collaborazione con eventuali propositori, avranno lo scopo di portare all´attenzione dell’opinione pubblica e del popolo biancoverde sia temi sportivi, che sociali, contribuendo al raggiungimento degli obiettivi sportivi e sociali prefissi dai beneficiari, diffondendo concretamente la cultura che la pratica dell’attività sportiva professionistica è anche mezzo utilizzabile per il sostegno alla salute psicofisica, all’integrazione ed al miglioramento della qualità della vita specie dei più giovani e delle fasce più deboli ed all’avvicinamento allo sport dei più giovani allontanandoli dalle insidie della strada.

Vari rappresentanti saranno nostri ospiti durante le gare casalinghe e così come già avviato con la mensa sociale inizieranno varie attività in città riservate.

2° “Monopoli calcio e scuola unica squadra”.
Riservato e col coinvolgimento delle scuole ed alunni presenti sul territorio monopolitano, in particolare con la scuola A. Volta, con la referente professoressa Clelia Longo.
Sabato 11 novembre, in occasione della gara casalinga di campionato, ospiteremo alunni e docenti della scuola ed a breve verrà presentato il progetto finale, che in sintesi prevede incontri nelle scuole teso a sensibilizzare i giovanni all’avvicinamento allo sport, rispetto della Legge ed allontanamento dalle droghe e dipendenze in genere.

3° “Monopoli calcio a sostegno dell’Avis”.

Nello specifico l’iniziativa si terrà il 25.11.2017, quando la società permetterà di accedere gratuitamente alla partita casalinga a tutti coloro i quali doneranno il sangue quel giorno.

Le attività sono promosse dalla società biancoverde e da Michele Cellamare, coordinatore territoriale area sportiva sociale.

Redazione The Monopoli Times

"The Monopoli Times, la nuova frontiera dell'informazione" - www.monopolitimes.com Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Bari R.G. 4349/2014 Reg. Stampa 33

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.