Gli studenti del “Luigi Russo” al PhEST

Il “PhEST” un appuntamento a cui gli studenti dell’indirizzo Audiovisivo e Multimediale del Liceo Artistico – IISS “Luigi Russo” di Monopoli non potevano sottrarsi. La Mostra internazionale della fotografia, PhEST, allestita a Monopoli dal 7 settembre al 29 ottobre è stata l’occasione per vedere gli scatti di importanti fotografi internazionali esposti in luoghi significativi del centro storico della città. Temi diversi, mondi e culture presentati attraverso lo sguardo attento di nomi importanti ed emergenti nel panorama della fotografia. Di grande suggestione il linguaggio afrofuturista del kenyano Osborne Macharia, mentre familiari erano gli ulivi pugliesi osservati attraverso l’obiettivo dell’argentino Alejandro Chaskielberg. Gli studenti hanno potuto osservare e riflettere sui temi proposti attraverso le drammatiche ricostruzioni di tragiche morti della storia iraniana della fotografa Azadeh Akhlaghi e del mondo femminile interpretato da Joana Choumali nella magica terra della Costa d’Avorio. C’era spazio per comprendere la specificità del fotogiornalismo dalla terra dei conflitti, quello fotografato da Eddy van Wessel, e per il documentarismo del polacco  Michal Siarek, per valutare le contraddizioni  che gli scatti della Mecca di Luca Locatelli hanno fatto emergere come anche i gelidi scenari della Russia di Emile Ducke. La fotografia si fa anche denuncia e impegno sociale come  nelle foto di Miia Autio che ha voluto affrontare il rapporto tra identità e paesaggio dando un volto al coraggio di undici ruandesi che hanno dovuto lasciare il loro paese per aver manifestato il proprio dissenso politico, come anche negli scatti di César Dezfuli dove l’impegno e la denuncia hanno il volto di chi è scampato al naufragio. Ancora la Puglia negli scatti di Jean-Marc Caimi e Valentina Piccinni che hanno saputo raccontare il dramma ambientale, economico e culturale legato alla diffusione del batterio killer Xylella. Una mostra di grande respiro che ha permesso a studenti dell’indirizzo Audiovisivo e Multimediale del “Luigi Russo” che si avvicinano nel loro percorso di studi al mondo della fotografia, di confrontarsi e riflettere su un linguaggio estremamente comunicativo e creativo. L.T.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.