Monopoli, mettere un freno alle locazioni turistiche: una possibile soluzione all’emergenza abitativa?

Sempre più difficile trovare case in affitto: seguire l’esempio di Vieste potrebbe essere la soluzione? 

Si fa sempre più incalzante il disagio legato all’emergenza abitativa. 

A causa degli inquilini morosi che con, non poche difficoltà, si riescono a sfrattare, grazie al boom turistico che l’Italia sta vivendo in questi ultimi anni, i proprietari di casa preferiscono avere una rendita più remunerativa, locando per brevi periodi: così è diventato ancora più difficoltosa la ricerca di case in affitto.

Per cercare di arginare il problema che si trovano a vivere le città d’arte e balneari come Monopoli, dopo aver imposto il divieto dei B&B in tutti i quartieri tranne borgo ottocentesco e centro storico, il Comune di Vieste ha approvato un regolamento che mette un freno alle locazioni turistiche in due quartieri della città, destinati solamente a locazione ad uso abitativo per garantire la residenzialità delle persone; un vincolo che non si esclude che possa essere esteso anche in altri quartieri a vocazione turistica.

Il Sindaco Giuseppe Nobiletti ha spiegato che il provvedimento vuole dare una possibilità in più per far fronte alla richiesta pressante da tantissima gente che non riesce a trovare casa perchè la maggior parte dei proprietari preferisce locarla ai turisti: “siamo i primi in Italia – ha affermato il Primo Cittadino – e così proviamo a dare una risposta alle esigenze dei nostri cittadini e alle giovani coppie”.