Integrazione e superfood, un legame veramente efficace?

Sempre più spesso si associano i superfood con l’integrazione. Ad oggi 2 sono le cose chiare a riguardo, l’integrazione a volte è indispensabile per il benessere fisico e mentale e i superfood sono ciò che permettono il raggiungimento di tale benessere in maniera molto più veloce.

Questo è il motivo per cui non di rado, tali elementi vengono inseriti all’interno di integratori alimentari con composizioni specifiche per il benessere del corpo. Ne è un esempio la linea di integratori Deravis, che sfruttano molti di quelli che sono ritenuti superfood, come l’alga spirulina, il matcha e molti altri.

L’utilizzo degli integratori alimentari deve essere comunque sempre associato a uno stile di vita sano.

Cosa sono i superfood

Per poter comprendere i benefici che si possono ricavare dai superfood è indispensabile conoscerne la definizione. Essi sono considerati degli alimenti particolarmente ricchi di nutrienti che sono considerati estremamente benefici per la salute e per il benessere del corpo. Al loro interno sono presenti: vitamine, minerali, fibre, antiossidante e i fitonutrienti.

Prodotti di origine completamente naturale e vegetale che in genere provengono da agricolture che non utilizzano né farmaci né pesticidi. La loro assunzione costante può essere fonte di numerosi benefici, che li ganno considerare come degli alimenti funzionali, cibi che al di là della proprietà nutrizionali presentano anche la capacità di influenzare le funzioni fisiologiche dell’organismo.

In particolare il loro utilizzo permette di contrastare il rischio dell’insorgenza di malattie che possono anche essere correlate a una carenza di tipo alimentare. Un valido supporto veramente per chiunque, tanto per chi svolge in maniera quotidiana attività fisica, quanto per chi lavora o studia, ovvero ha bisogno di integrazione per un maggiore benessere.

Quali sono e come si classificano

Diversi sono i superfood che vengono sempre già spesso utilizzati all’interno degli integratori alimentari. Ne sono esempio la Quinoa, gli spinaci, alga spirulina, semi di cacao, semi di canapa e di chia, mirtilli, melagrana, noci, mandorle, noci di Macadam e Pecan, avocado, bacche di goji, zenzero, curcuma, guaranà, marcha, tè verde, mica e Meringa.

Essi sono stati classificati tali per via delle loro specifiche peculiarità, che permettono di affermare che si tratta veramente di super cibi effi caci per il benessere dell’organismo. Si ricorda a tal proposito che affinché un cibo sia considerato un superfood deve essere di origine vegetale e contenere: proteine, antiossidanti, omega3, fibre e minerali, che siano in grado di portare dei benefici specifici.

Ridotto è invece il loro contenuto calorico a fronte di un eccezionale quantitativo di antiossidanti e nutrienti essenziali, oltre che vitamine e minerali. Nonostante quelle che sono delle caratteristiche generiche dei superfood, essi si possono suddividere in diverse categorie a seconda che abbiano un elevato contenuto proteico, di antiossidanti, esotici e così via.

In ogni caso, per la scelta di quale sia il superfood migliore per la propria situazione di salute, è indispensabile quindi rivolgersi a degli specialisti del settore, che siano in grado di consigliare il prodotto più adatto alle proprie esigenze specifiche.