Come scegliere una farmacia online sicura

Dal 2015 le farmacie online sono regolamentate con una disciplina piuttosto severa, pensata per tutelare i consumatori che si rivolgono loro. Se comprare online è molto comune, poter acquistare farmaci, fino a non molto anni fa richiedeva di recarsi presso il negozio fisico, per poter avere esattamente ciò di cui si aveva bisogno.

L’obbligo di recarsi al negozio e di interfacciassi faccia a faccia metteva i consumatori spesso in difficoltà e in netto imbarazzo e non di rado finivano per lasciar stare e quindi non finalizzare l’acquisto. Insomma, non tutti si trovano a loro agio ad acquistare integratori per il vigore sessuale oppure pomate per le emorroidi.

Ma può l’imbarazzo influenzare così tanto l’acquisto di prodotti di cui si può avere un impellente bisogno?

Quali regole devono seguire le farmacie online?

Innanzitutto ogni farmacia online può agire solo nel caso in cui abbia un corrispettivo negozio fisico sul territorio italiano. Inoltre sull’e-shop possono vendere solo ed esclusivamente prodotti che sono presenti in magazzino e non possono commercializzare ciò che non hanno ancora, loro stesse, acquistato.

Oltre a questo, i vincoli toccano anche le tipologie di prodotto che gli e-shop farmaceutici possono commercializzare. Sul web non possono essere venduti farmaci per cui si ha bisogno di prescrizione medica. Questo vuol dire che si potranno trovare solo quelli che comunemente vengono chiamati farmaci da banco o parafarmaci, oltre a questi, prodotti erboristici, integratori alimenti, prodotti di auto medicazione.

Quello che è veramente importate è che tali prodotti presentino poi un foglietto illustrativo che sia chiaro e in lingua italiana. Farmagevi Farmacia è una delle e-farma che rispettano tutti i requisiti richiesti dalla legge.

Elementi che permettono di pensare che una farmacia online sia sicura

Queste sono le regole generali che le farmacie online dovrebbero seguire, per permettere al consumatore di fidarsi e di ottenere esattamente ciò di cui si ha bisogno. Ma queste non sono le uniche regole imposte a negozi di questo genere. Innanzitutto le farmacie online devono avere quello che si conosce come bollino verde, dato alle farmacie legali e riconosciute da parte del Ministero della salute.

Oltre a questo deve mettere a disposizione dei suoi acquirenti un servizio di messaggistica istantanea (Whatsapp), che vada a sostituire la presenza fisica di un farmacista al momento dell’acquisto, con personale che sia competente e in grado di offrire risposte esaustive sui diversi prodotti, aiutando il consumatore nelle sue spese, nel caso in cui ne avesse bisogno.

Ovvio che un occhio di riguardo lo si deve poi avere per quello che riguarda i pagamenti e quindi i prezzi. Quindi si specifica che per quello che riguarda i parafarmaci l’e-shop deve praticare gli stessi prezzi del negozio fisico. Invece per quello che riguarda gli altri prodotti può praticare il prezzo che ritiene più competitivo senza alcun vincolo.

Quello che è veramente importante è che i metodi di pagamento siano sicuri e che i dati di chi acquista siano perfettamente tutelati. Si consiglia a tal proposito di affidarsi a chi presenta come metodi di pagamento: bonifico, PayPal, carte di credito e debito o contrassegno.