Monopoli, un ragazzo speciale lavorerà in Comune

Tirocinio formativo per un 23enne in collaborazione con il Centro di Salute Mentale

Promuovere l’autonomia di inclusione sociale della persona diversamente abile per ridurre il disagio. Con questo obiettivo il Comune di Monopoli ha avviato un progetto di inclusione di un ragazzo speciale del Centro di Salute Mentale di Monopoli.

Destinatario del progetto è il 23enne Nicola Guarini che sarà impegnato presso l’Ufficio di Segreteria Generale del Comune di Monopoli due giorni a settimana dalle ore 09:30 alle ore 12:30 con lo scopo di migliorare, coordinare le attività e le azioni di intervento sotto l’attenta guida di un tutor.

La presentazione del progetto è avvenuta nel corso di un incontro a Palazzo di Città alla presenza del Sindaco di Monopoli Angelo Annese, dell’Assessore ai Servizi Sociali Miriam Gentile, del Dirigente dell’Area Organizzativa Servizi Sociali dott. Lorenzo Calabrese, della responsabile comunale del progetto dott.ssa Aurelia Longo e della referente del Presidio Territoriale di Monopoli-Polignano a Mare del CSM 5 della ASL/BA Dott.ssa Paola Clemente.

Il progetto, approvato con Delibera di Giunta n. 106 del 26 maggio 2022, nasce da una collaborazione tra Comune di Monopoli e il Centro di Salute Mentale con lo scopo di offrire sostegno al tirocinante attraverso forme adeguate di inserimento sociale, in quanto la solitudine e l’isolamento rappresentano un problema che si amplifica quando la persona vive una condizione di svantaggio dovuta alla disabilità e che va ad alimentare l’emarginazione. Il progetto si inserisce nel progetto terapeutico riabilitativo presso il CSM 5 e il centro diurno Epasss dove Nicolò effettua già diverse altre attività.

Il tirocinio formativo prevede specifiche attività: relazioni con il pubblico (accoglienza), archiviazione documentale e fotocopie, ricerche internet con realizzazione grafica di avvisi e news inerenti l’attività di segreteria.

«Quando il Centro di Salute Mentale ci ha proposto questo progetto non abbiamo esitato un attimo perché consente ad un giovane come Nicolò di integrarsi e socializzare in un ambiente lavorativo come quello del Comune di Monopoli attraverso un percorso di cittadinanza attiva. Il mio auspicio è che questo progetto sia solo l’inizio e funga da stimolo per altri entri pubblici e aziende private» sottolinea il Sindaco di Monopoli Angelo Annese.