L’importanza della vitamina D, come integrarla nel modo corretto

La vitamina D ha un’importanza strategica per la nostra salute. Non solo è essenziale per salvaguardare le ossa, per controllare i livelli di calcio e fosforo nel sangue, sostenere la corretta funzione muscolare, ma anche e soprattutto per il buon funzionamento del sistema immunitario.

In vista della stagione fredda, infatti, il nostro organismo ha bisogno di avere le giuste tutele per difendersi dai malanni di stagione. Ecco perché la vitamina D che aumenta le difese immunitarie, è essenziale in questo periodo dell’anno in cui le temperature ed i ritmi della vita cominciano a cambiare.

Come fare dunque a raggiungere l’apporto necessario per prevenire soprattutto i malanni stagionali? Come integrare la vitamina D nel migliore dei modi? Sono queste le domande più frequenti che ci si pone andando incontro all’autunno. Il primo passo parte, di certo, dall’alimentazione: una dieta ricca di frutta e verdura affiancata da uno stile di vita sano con un buon esercizio fisico costante e regolare. Sono questi i segreti che permettono alla vitamina D di essere integrata il più possibile.

La vitamina D può essere integrata, come dicevamo, tramite l’alimentazione. Ci sono, infatti, degli alimenti che ne sono particolarmente ricchi. Quelli che ne contengono di più in assoluto sono i pesci grassi, come le aringhe e lo sgombro, veri portatori di questa vitamina essenziale per il fisico, oltre che fonte di acidi grassi Omega 3. Pesce spada, salmone e trota salmonata non sono da meno come anche i crostacei, soprattutto i gamberi, valide fonti di vitamina D.

Si aggiungono alla lista degli alimenti che permettono di integrarla, il tuorlo d’uovo, da mangiare con moderazione in quanto ricco di grassi saturi; il latte ed i lattici come lo yogurt intero, la feta e il latte di capra. I funghi si candidano come fonte vegetale di vitamina D, e con stupore di molti, anche il cacao e il cioccolato.

Oltre all’alimentazione, un contributo importante per l’integrazione e il mantenimento della vitamina D nell’organismo, lo dà l’esposizione al sole. Bastano anche dieci minuti al giorno, magari quando i raggi sono più caldi e forti, come al pomeriggio, per regalare al fisico una buona dose di vitamina D.

In alternativa, in caso di carenze, possono essere molti utili gli integratori alimentari a base di vitamina D. Si tratta di prodotti naturali che supportano l’alimentazione. VitaVi, tra i suoi prodotti, tutti tracciati, sicuri e certificati, ha creato V / Defense, un integratore a base di vitamina D3 vegana vitashine™, un estratto botanico del Lichene islandico a marchio registrato.