Vaccini anticovid per gli ultraottantenni, il paradosso: anziani obbligati ad andare fuori dalla propria Monopoli pur di vaccinarsi

L’ex Sindaco Guccione scrive ad Annese per chiedere la predisposizione di  ulteriori punti di vaccinazione in città e di un mezzo di trasporto di linea



È stata protocollata ieri la lettera rivolta all’attenzione dell’attuale Sindaco della Città di Monopoli Angelo Annese con cui l’ex Sindaco Antonio Guccione (Capolega SPI Monopoli)
ha avanzato alcune richieste urgenti per far fronte ad una situazione di particolare difficoltà: la vaccinazione degli anziani over 80, obbligati ad andare fuori dalla propria Monopoli pur di vaccinarsi.

Per questo, Guccione chiede la predisposizione di  ulteriori punti di vaccinazione in città e di un mezzo di trasporto di linea.




Gent.mo Sig. Sindaco,


in qualità di Responsabile locale dello SPI CGIL nonché di Coordinatore della locale Camera del lavoro CGIL desidero portare alla sua   attenzione una situazione, concernente la vaccinazione per il Covid 19, che ritengo preoccupante.

Come certamente è a sua conoscenza, da due settimane circa sono iniziate le prenotazioni per la vaccinazione Covid19 degli anziani over 80. Questa situazione ha comportato lunghe code alle farmacie   nonché  la sospensione delle prenotazioni dopo alcuni giorni – giustificata dalla mancanza di vaccini.

Le code sono state causate anche dal fatto che il portale “PugliaSalute” che avrebbe dovuto consentire la prenotazione online, almeno per le ASL di Bari, non era  agibile.

Ma il problema più preoccupante è che  per molti anziani la vaccinazione è stata prenotata fuori del Comune di residenza.

Considerata la fascia di età – oltre gli ottanta anni – le condizioni di salute di molti di questi nostri concittadini, la mancanza di mezzi di trasporto propri e quindi l’impossibilità o quanto meno la estrema difficoltà a raggiungere le sedi loro indicate per le vaccinazioni, lo scrivente a nome della categoria dei pensionati che rappresenta, e facendosi portavoce degli anziani di Monopoli, 


chiede alla S.V.


  1. Di volersi attivare per la  predisposizione di  ulteriori punti di vaccinazione nella Città


  1. Di voler predisporre per gli anziani che vi necessitano, un mezzo di linea per il trasporto presso i luoghi ove sono prenotati per la vaccinazione. Questo sulla scorta di altri Comuni ( Taranto) che si sono attrezzati a tale scopo.


Certo della sua sensibilità difronte ad un problema così drammatico e urgente e  ed invitandola ad agire quanto prima nell’interesse della popolazione più fragile della nostra città, le porgo distinti saluti.



Monopoli, 22/02/2021                                                       Il Capolega SPI Monopoli

                                              Antonio Guccione