L’Action Now Monopoli interrompe la serie negativa. Prestazione spettacolare contro la capolista!

Vince Taranto 73-71 in un match al cardiopalma

Nella prima giornata di ritorno del girone D2 di serie B, l’EPC Action Now ha messo in mostra una prestazione ai limiti della perfezione contro la capolista Cus Ionico Taranto, a punteggio pieno e imbattuta in questo torneo. I ragazzi di coach Millina hanno dato prova di notevole intensità agonistica e ha fatto tremare la squadra ionica, che ha avuto la meglio nei secondi finali di una gara che ha tenuto incollati allo schermo tutti gli appassionati.

Ottima la risposta della squadra all’assenza dell’ultima ora di Vanni Laquintana, fermato da un infortunio che non ha permesso all’atleta monopolitano di prendere parte alla gara. Esordi ufficiali per Benedusi e Yusuf, che ben hanno figurato all’interno della squadra. La stessa ha retto benissimo agli attacchi della formazione più in forma del campionato, mettendo in seria difficoltà la squadra di coach Olive.

Prossimo impegno domenica 31 gennaio, con la squadra impegnata in un’ostica trasferta a Bisceglie, seconda in classifica. Palla a due alle ore 18:00.

TABELLINO

EPC ACTION NOW MONOPOLI – CJ BASKET TARANTO 71-73

EPC Action Now Monopoli: Mauro Torresi 23 (6/8, 2/7), Emiliano Paparella 11 (0/5, 3/9), Matteo Botteghi 11 (4/4, 0/4), Matteo Annese 8 (2/2, 1/3), Hamza Yusuf 4 (2/5, 0/0), Marco Formica 4 (2/2, 0/1), Nicolò Benedusi 3 (0/1, 1/1), Lorenzo Bruno 3 (1/1, 0/1), Arsenije Stepanovic 2 (1/2, 0/1), Michelangelo Laquintana 2 (1/4, 0/0), Ivan Bellantuono 0 (0/0, 0/0), Roberto Rollo 0 (0/0, 0/0). All. Millina.

CJ Basket Taranto: Nicolas Manuel Stanic 18 (4/7, 1/3), Bruno Duranti 16 (2/3, 4/10), Ferdinando Matrone 12 (2/3, 0/0), Nicolas Morici 11 (3/8, 0/3), Santiago Bruno 9 (0/2, 2/7), Alessandro Azzaro 4 (1/2, 0/1), Nicola Longobardi 3 (0/1, 1/2), Andrea Pellecchia 0 (0/0, 0/1), Riccardo Agbortabi 0 (0/0, 0/0), Simone Fiusco 0 (0/0, 0/0), Alessandro D’elia 0 (0/0, 0/0), Marco Manisi 0 (0/0, 0/0). All. Olive.

Arbitri: Silvio Faro di Tivoli (Roma) e Indro Spinelli di Roma.