Programma di apprendistato scuola-lavoro con ENEL agli Istituti Tecnici “Vito Sante Longo” di Monopoli

Prenderà il via in questo anno scolastico agli Istituti Tecnici “Vito Sante Longo” di Monopoli il programma di formazione in apprendistato scuola-lavoro nato dalla collaborazione tra i ministeri dell’Istruzione dell’Università, del Lavoro e delle Politiche sociali ed Enel. È rivolto a 15 studenti, del quarto anno degli istituti tecnici del settore tecnologico ad indirizzo Elettronica ed Elettrotecnica, che sono stati selezionati tra gli studenti dell’indirizzo attraverso un test ed un colloquio attitudinale e che seguiranno un percorso biennale suddiviso tra studio e lavoro in azienda.
Gli studenti avranno l’opportunità di avviare un rapporto di lavoro come apprendisti Enel durante il percorso scolastico, così da anticipare la formazione necessaria per conseguire la qualifica professionale per operare in azienda. Si tratta di un modello formativo già sperimentato con successo a partire dal 2014 in 17 istituti tecnici di altrettante regioni e che per l’anno scolastico 2020/2021, vedrà coinvolta, in base ai prevedibili fabbisogni occupazionali, la provincia di Bari e in particolare l‘ istituto monopolitano.
L’importante progetto è rivolto agli studenti del settore Tecnologico, indirizzo Elettronica ed Elettrotecnica (articolazione Elettrotecnica) che frequenteranno il quarto anno degli Istituti Tecnici “Vito Sante Longo”, diretti dal Prof. Pietro Netti, che ha fortemente voluto la partecipazione al Programma.
Lunedì 7 settembre luglio alle 9.00, presso Masseria Spina Resort, è stato presentato il programma, durante una conferenza che ha visto la presenza della Responsabile PBP Area Adriatica – Dott.ssa Matilde Nocerino, dei Tutor Aziendali, dei Responsabili di zona, del Responsabile Sicurezza e Ambiente di e-distribuzione, del dirigente scolastico Prof. Pietro Netti e del docente tutor del progetto Ing. Giulio Pisonio, oltre agli studenti selezionati ed alle loro famiglie.
“𝐼𝑙 𝑃𝑟𝑜𝑔𝑟𝑎𝑚𝑚𝑎 𝑑𝑖 𝐴𝑝𝑝𝑟𝑒𝑛𝑑𝑖𝑠𝑡𝑎𝑡𝑜 𝑆𝑐𝑢𝑜𝑙𝑎-𝐿𝑎𝑣𝑜𝑟𝑜 𝑐𝑜𝑛 𝐸𝑛𝑒𝑙 – afferma il dirigente scolastico prof. Netti – 𝑟𝑖𝑒𝑛𝑡𝑟𝑎 𝑖𝑛 𝑢𝑛𝑎 “𝑛𝑢𝑜𝑣𝑎 𝑣𝑖𝑠𝑖𝑜𝑛𝑒” 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑓𝑜𝑟𝑚𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒, 𝑐ℎ𝑒 𝑚𝑖𝑟𝑎 𝑎𝑙 𝑠𝑢𝑝𝑒𝑟𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑠𝑒𝑝𝑎𝑟𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑡𝑟𝑎 𝑚𝑜𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑓𝑜𝑟𝑚𝑎𝑡𝑖𝑣𝑜 𝑒 𝑚𝑜𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑎𝑝𝑝𝑙𝑖𝑐𝑎𝑡𝑖𝑣𝑜.
𝐴𝑡𝑡𝑟𝑎𝑣𝑒𝑟𝑠𝑜 𝑙𝑎 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑒𝑐𝑖𝑝𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑎𝑙 𝑃𝑟𝑜𝑔𝑟𝑎𝑚𝑚𝑎, 𝑒𝑑𝑢𝑐𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑓𝑜𝑟𝑚𝑎𝑙𝑒, 𝑖𝑛𝑓𝑜𝑟𝑚𝑎𝑙𝑒 𝑒𝑑 𝑒𝑠𝑝𝑒𝑟𝑖𝑒𝑛𝑧𝑎 𝑑𝑖 𝑙𝑎𝑣𝑜𝑟𝑜 𝑠𝑖 𝑐𝑜𝑚𝑏𝑖𝑛𝑎𝑛𝑜 𝑖𝑛 𝑢𝑛 𝑢𝑛𝑖𝑐𝑜 𝑝𝑟𝑜𝑔𝑒𝑡𝑡𝑜 𝑓𝑜𝑟𝑚𝑎𝑡𝑖𝑣𝑜, 𝑖𝑛𝑡𝑒𝑔𝑟𝑎𝑛𝑑𝑜 𝑙’𝑎𝑝𝑝𝑟𝑒𝑛𝑑𝑖𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑎 𝑠𝑐𝑢𝑜𝑙𝑎 𝑒 𝑎𝑝𝑝𝑟𝑒𝑛𝑑𝑖𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 «𝑜𝑛 𝑡ℎ𝑒 𝑗𝑜𝑏». 𝐿’𝑖𝑚𝑝𝑟𝑒𝑠𝑎 𝑒 𝑙𝑎 𝑠𝑐𝑢𝑜𝑙𝑎 𝑠𝑜𝑛𝑜 𝑖𝑛𝑣𝑖𝑡𝑎𝑡𝑖 𝑎𝑑 𝑎𝑠𝑠𝑢𝑚𝑒𝑟𝑒 𝑢𝑛 𝑟𝑢𝑜𝑙𝑜 𝑐𝑜𝑚𝑝𝑙𝑒𝑚𝑒𝑛𝑡𝑎𝑟𝑒 𝑟𝑖𝑠𝑝𝑒𝑡𝑡𝑜 𝑎𝑙𝑙’𝑎𝑢𝑙𝑎 𝑒 𝑎𝑙 𝑙𝑎𝑏𝑜𝑟𝑎𝑡𝑜𝑟𝑖𝑜 𝑠𝑐𝑜𝑙𝑎𝑠𝑡𝑖𝑐𝑜 𝑛𝑒𝑙 𝑝𝑒𝑟𝑐𝑜𝑟𝑠𝑜 𝑑𝑖 𝑖𝑠𝑡𝑟𝑢𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑑𝑒𝑔𝑙𝑖 𝑠𝑡𝑢𝑑𝑒𝑛𝑡𝑖, 𝑖𝑛 𝑚𝑜𝑑𝑜 𝑑𝑎 𝑐𝑜𝑛𝑡𝑟𝑖𝑏𝑢𝑖𝑟𝑒 𝑎𝑙𝑙𝑎 𝑟𝑒𝑎𝑙𝑖𝑧𝑧𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑑𝑖 𝑢𝑛 𝑐𝑜𝑙𝑙𝑒𝑔𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑜𝑟𝑔𝑎𝑛𝑖𝑐𝑜 𝑡𝑟𝑎 𝑖𝑠𝑡𝑖𝑡𝑢𝑧𝑖𝑜𝑛𝑖 𝑠𝑐𝑜𝑙𝑎𝑠𝑡𝑖𝑐ℎ𝑒 𝑒 𝑓𝑜𝑟𝑚𝑎𝑡𝑖𝑣𝑒 𝑒 𝑖𝑙 𝑚𝑜𝑛𝑑𝑜 𝑑𝑒𝑙 𝑙𝑎𝑣𝑜𝑟𝑜.
𝐷𝑖𝑣𝑒𝑟𝑠𝑖 𝑠𝑜𝑛𝑜 𝑔𝑙𝑖 𝑎𝑚𝑏𝑖𝑡𝑖 𝑛𝑒𝑖 𝑞𝑢𝑎𝑙𝑖 𝑠𝑖 𝑐𝑜𝑙𝑙𝑜𝑐𝑎𝑛𝑜 𝑙𝑒 𝑎𝑡𝑡𝑖𝑣𝑖𝑡𝑎̀, 𝑐ℎ𝑒 𝑐𝑜𝑛𝑠𝑒𝑛𝑡𝑖𝑟𝑎𝑛𝑛𝑜 𝑎𝑔𝑙𝑖 𝑎𝑙𝑢𝑛𝑛𝑖 𝑑𝑖 𝑎𝑟𝑟𝑖𝑐𝑐ℎ𝑖𝑟𝑒 𝑖𝑙 𝑐𝑢𝑟𝑟𝑖𝑐𝑜𝑙𝑜 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑒 𝑑𝑖𝑠𝑐𝑖𝑝𝑙𝑖𝑛𝑒, 𝑖𝑛 𝑐𝑜𝑒𝑟𝑒𝑛𝑧𝑎 𝑐𝑜𝑛 𝑙’𝑖𝑛𝑑𝑖𝑟𝑖𝑧𝑧𝑜 𝑑𝑖 𝑠𝑡𝑢𝑑𝑖. 𝐺𝑟𝑎𝑧𝑖𝑒 𝑎𝑑 𝑒𝑠𝑠𝑜 𝑔𝑙𝑖 𝑠𝑡𝑢𝑑𝑒𝑛𝑡𝑖 𝑝𝑜𝑡𝑟𝑎𝑛𝑛𝑜 𝑎𝑐𝑞𝑢𝑖𝑠𝑖𝑟𝑒 𝑒 𝑐𝑜𝑛𝑠𝑜𝑙𝑖𝑑𝑎𝑟𝑒 𝑐𝑜𝑚𝑝𝑒𝑡𝑒𝑛𝑧𝑒 𝑟𝑖𝑡𝑒𝑛𝑢𝑡𝑒 𝑛𝑒𝑐𝑒𝑠𝑠𝑎𝑟𝑖𝑒 𝑝𝑒𝑟 𝑖𝑙 𝑙𝑜𝑟𝑜 𝑓𝑢𝑡𝑢𝑟𝑜 𝑠𝑐𝑜𝑙𝑎𝑠𝑡𝑖𝑐𝑜, 𝑙𝑎𝑣𝑜𝑟𝑎𝑡𝑖𝑣𝑜 𝑒 𝑐𝑖𝑣𝑖𝑙𝑒.”