Scuole chiuse, attività sportive interrotte e pomeriggi al parco vietati. Il nuovo scenario imposto dalle norme per vincere la guerra contro il coronavirus ha costretto le famiglie a stravolgere le proprie abitudini. E così, da un giorno all’altro, anche i ragazzini si sono trovati a trascorrere intere giornate lontani da amici, docenti, compagni di scuola e divertimenti all’aperto.

In loro soccorso l’I.C. “G. Modugno – G. Galilei”,  ha attivato alcune iniziative online che hanno offerto  spunti artistici e originali per i propri alunni.

Raccontare  e interpretare una fiaba come  veri attori ad esempio, può essere bello anche attraverso uno schermo. Un modo per scoprire nuovi autori e riscoprire grandi classici o per approcciare in modo nuovo arti e materie scolastiche. Questo è stato realizzato  dagli alunni del progetto Teatroinsiem&  curato dalla docente Tiziana Fornarelli  “storie che ci uniscono e che ci fanno sentire un po’ più vicini e un po’ meno soli”.

La prima fiaba prodotta è stata “ Il gigante egoista” di Oscar Wilde, che ha visto protagonisti alunni della scuola primaria e di secondaria di primo grado.

 “Credo sia bello sapere che oltre le attività disciplinari, la scuola offre anche tante altre possibilità, come quella di queste lezioni. Servono ad evadere e a rilassarsi, per ritrovare un nuovo equilibrio in una situazione in cui si creano dinamiche completamente diverse dal solito” ha commentato la D.S. Antonella Demola.

Tanti modi per aiutare i più piccoli a trascorrere queste lunghe giornate, scoprendo il lato buono della didattica a distanza e imparando ad apprezzare le migliori potenzialità della tecnologia.