ULTIM’ORA – Il Sindaco di Monopoli smentisce le voci di qualche altro probabile caso di Coronavirus

Il consueto aggiornamento quotidiano del Primo Cittadino

Nel suo consueto aggiornamento quotidiano, il Sindaco di Monopoli Angelo Annese smentisce le voci di qualche altro probabile caso di Coronavirus.

Buonasera a tutti cari concittadini

Oggi voglio cominciare col ringraziare tutti voi per le segnalazioni che fate e vi chiedo di continuare a farle.
A tal proposito, tanti cittadini residenti nell’agro mi hanno evidenziato che stanno notando movimenti strani di monopolitani e non, solitamente villeggianti.
A loro ho chiesto di mandarmi indicazioni precise, garantendogli l’anonimato ed alcuni l’hanno già fatto.
Dato che voglio credere alla buona fede di tutti, oggi vi ricordo che il decreto non consente il soggiorno per il weekend nelle seconde case e, men che meno, consente che lo si possa fare in compagnia.
Oggi vi ho bonariamente avvisato, da domani partono i controlli nelle zone che qualcuno mi ha indicato.
Ogni singola persona sorpresa nella sua seconda casa o in casa altrui riceverà una multa di 400 euro, questo vuol dire che, se si sposta una famiglia composta da 3 persone, la multa sarà di 1.200 euro.
Tutto voglio fuorché questo quindi mi affido, ancora una volta, al vostro buon senso.
Ma purtroppo non ci saranno sconti per nessuno.

Da oggi è valida l’ordinanza di modifica di orari delle attività commerciali, di accesso e di chiusura.
Il giorno di Pasqua e pasquetta saranno aperte soltanto le farmacie.
Vi invito, quindi, ad organizzarvi per tempo.
Vi ricordo che la consegna a domicilio è l’unica attività concessa.

Più volte questi giorni mi sono soffermato a pensare all’evento NASCITA in questo periodo di coronavirus.
Forse perché in questo periodo l’anno scorso vivevo la seconda esperienza di paternità o forse perché due coppie di amici sono diventati genitori proprio nel bel mezzo di questa pandemia.
Col coronavirus si diventa genitori un po’ nella paura, si vive la gioia un po’ in sordina perché è una gioia che non puoi condividere fisicamente con quelli che ami e che ti amano e che vorrebbero accompagnarti nell’esperienza di vita più strepitosa che esista.
Ma la nuova vita viene al mondo forte, vigorosa quando tutto intorno è una grande incertezza.
A voi va il mio pensiero stasera, a voi amici miei e a tutti voi neo genitori che state vivendo questa esperienza in questo periodo, godetevela nell’intimità del vostro nucleo familiare e, quando tutto sarà passato, sarà ancora più bello viverla tutti assieme.

Ieri si è diffusa in città, come spesso capita, la notizia di qualche altro probabile caso.
Vi chiedo di considerare solo le fonti ufficiali.
Non vi nascondo che qualche volta mantenere la lucidità e non farsi prendere dall’ultima notizia non è facile, ma è il mio compito.
Vi garantisco quindi che, ogni volta in cui vi è certezza di una notizia, sono io a comunicarvela.

L’unica mia certezza stasera è che i risultati di oggi, in termini di diffusione del contagio, sono il frutto della nostra bravura nei giorni passati.
Affinché il trend resti questo, sappiamo cosa fare.
Continuiamo a RESTARE A CASA perché è l’unico modo per far diventare, quello che stiamo vivendo, solo un ricordo.