Parco giochi “Frate Sole” messo a disposizione dei ragazzi speciali

Disposizioni di mobilità per le persone con grave disabilità intellettiva, disturbi dello spettro autistico e problematiche psichiatriche e comportamentali ad elevata necessità di supporto nell’ambito dell’emergenza sanitaria da virus Covid-19

Prende finalmente vita il progetto messo a punto dall’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Monopoli per sopperire ai bisogni dei ragazzi speciali.

Previa prenotazione al Call Center 3281878711, dal lunedì alla venerdì, dalle ore 10:00 e le ore 13:00 e dalle ore 16:00 alle 18.00, i soli cittadini di Monopoli che presentano grave disabilità intellettiva, disturbi dello spettro autistico e problematiche psichiatriche e comportamentali ad elevata necessità di supporto, accompagnati da una persona (max due a seconda dei casi di estrema gravità) facente parte del proprio nucleo familiare, potranno recarsi nel Parco giochi “Frate Sole” messo a disposizione dal Convento di San Francesco da Paola guidato dal parroco Padre Miki Mangialardi.

In base alle disposizioni del Sindaco Angelo Annese, le uscite potranno avvenire solo se strettamente necessarie, con divieto di assembramento e rispettando le regole di distanziamento sociale dalle persone che non appartengono al proprio nucleo familiare per prevenire il rischio di contagio.

L’esigenza di uscire deve essere autodichiarata, come da disposizioni statali, e l’accompagnatore deve essere munito, altresì, di altra documentazione, come il certificato attestante la condizione di disabilità rilasciato dal proprio medico curante o dalla struttura che segue l’assistito, oltre che dal PASS, rilasciato dalla Cooperativa Sociale “Occupazione e Solidarietà”.

All’interno del Parco dovranno essere rispettate le regole previste per la tutela dell’area.