La didattica a distanza nell’era digitale ai tempi del Coronavirus. A tal proposito, l’Assessore alla Cultura ed alla Pubblica Istruzione del Comune di Monopoli avv. Rosanna Perricci scrive a studenti, genitori, dirigenti scolastici, docenti, DSGA, tecnici e personale ATA.

IL MESSAGGIO ALLA SCUOLA

In qualità di Assessore alla Pubblica Istruzione, voglio esprimere i miei
più sentiti ringraziamenti a tutto il personale scolastico, di ogni ordine
e grado, che, in tempi brevissimi, dopo la sospensione delle lezioni sancita con DPCM del 4 Marzo scorso, si e’ adoperato per offrire a tutti gli
studenti le migliori modalità di interazione tramite la didattica a
distanza. È un ringraziamento che mi sento di rivolgere veramente a tutti:
ai dirigenti scolastici, ai docenti, ai  DSGA, ai tecnici, al personale ATA.
Questi ultimi,  peraltro,  stanno continuando a  presidiare gli ambienti
scolastici, quasi fossero dei numi tutelari delle singole scuole.

Tutti insieme (scuola, famiglia, alunni) state dicendo al mondo intero che la Scuola non si ferma, che la formazione e la crescita educativa devono continuare ad andare avanti anche in questo periodo di emergenza, di sospensione del tempo, in cui, invece,  tutto il resto deve necessariamente
arrestarsi.

Sicuramente, dopo,  niente sarà più come prima; sicuramente ci troveremo a fare i conti con una scuola diversa, rinnovata, al passo con le avanguardie educative, ma che non potra’ fare a meno delle PERSONE che mai potranno essere completamente soppiantate dalla tecnologia, perche’ la didattica non
puo’ prescindere dal rapporto diretto, dalla presenza fisica, dall’incrociarsi degli sguardi. 

Un plauso, poi,  va a voi studenti,dai più piccini ai più grandi, che vi
siete ritrovati catapultati in questa nuova realtà  della didattica a
distanza, alle prese con video lezioni, strumenti multimediali, piattaforme
digitali. Una didattica dapprima semplicemente sperimentata e utilizzata una tantum, ma che adesso e’ diventata la prassi.

Sono sicura che, dopo un primo momento di esaltazione per la sospensione delle lezioni, ora voi  stiate   rimpiangendo  le pause di spensieratezza con i compagni di classe, le risate durante le ricreazioni, la vostra sana “normalità”.

Tutti insieme, voi e i vostri genitori, state dimostrando grande senso di
responsabilità e di maturità;  tutti  uniti  e fortemente collaborativi in
questo momento sicuramente difficile per la gente che lavora e ha dei figli
piccoli a casa e che si trova a ri-organizzare la propria vita quotidiana..
Voi genitori insieme ai docenti state mantenendo vivo anche, anche durante questa fase drammatica , quel rapporto scuola/famiglia che e’ assolutamente necessario per la formazione dei piu’ piccoli.   

Sappiate che non siete soli ad affrontare questa battaglia:  io, come
rappresentante delle Istituzioni, continuerò  a esservi vicina e  a
prendermi cura di Voi tutti!!.

Per questo Vi dico grazie per la competenza e la professionalita’ che state esprimendo nella  formazione dei nuovi “cittadini digitali” e sono convinta che la crescita educativa dei nostri ragazzi sia  la migliore medicina per superare la paura di questo nemico invisibile.

La SCUOLA È VITA e in questo momento lo e’ ancor di piu’!!!!
Rosanna Perricci