Rinviata a data da destinarsi la fase finale di un progetto dell’IISS “Luigi Russo”


A Monopoli un nuovo pellegrinaggio subacqueo alternativo a quello di Polignano a Mare


È tutto ormai pronto per la collocazione in mare della scultura della “Natività” che offrirà a Monopoli la possibilità di avere un pellegrinaggio subacqueo alternativo a quello di Polignano a Mare, dove c’è la “Madonnina”.

Tuttavia è rinviata a data da destinarsi, per le condizioni proibitive del mare, l’appuntamento che previsto per sabato 22 febbraio 2020, a partire dalle ore 10.00 presso i Cantieri Navali Saponara in via della Trave, 2, in cui si svolgerà la fase finale di un progetto dell’IISS “Luigi Russo”, iniziato nell’ormai lontano 2013 allorquando il prof. Donatello Grassi, assieme ad alcuni studenti del Liceo Artistico e dell’Istituto Professionale realizzarono la scultura da collocare in mare.

Dopo diversi anni e alterne vicende, grazie al lavoro del prof. Gammino e alla collaborazione dell'”Accademia del mare di Levante”, dell’Amministrazione Comunale e dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Monopoli, si concretizzerà il progetto e la scultura verrà trasportata con il MP “Attila” dei Fratelli Damasco presso lo specchio di mare antistante Cala Corvino a circa 140 mt di distanza dalla costa e verrà posizionata a 16 mt di profondità nella Grotta delle Corvine.

Seguirà le attività in mare, il gruppo subacqueo guidato da Domenico Rizzi (Direttore della Società di Salvamento di Monopoli) e dal dottor Giovanni Strippoli (presidente dell’Associazione “Centro Sub Corato”).

Prima dell’evento presso i Cantieri Navali verrà officiata una S. Messa dal frate subacqueo, Padre Raffaele Malacarne (Cappellano del Policlinico di Bari).

Dopo il posizionamento, la scultura diverrà di proprietà del Comune di Monopoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.