Cinque, i carri che sfileranno in occasione dei tre appuntamenti del 9, 16 e 23 febbraio 2020 alle ore 15:00 rispettivamente in contrada Impalata, Santa Lucia e, L’Assunta 

Anche quest’anno, sarà riproposto il “Carnevale 2020” in contrada a Monopoli.

Cinque, i carri che sfileranno in occasione dei tre appuntamenti in programma per le domeniche del 9, 16 e 23 febbraio 2020 alle ore 15:00 rispettivamente in contrada Impalata (coordinato da Antonio Altobello) e contrada Santa Lucia dove, a fine sfilata, è previsto il solito buffet all’arrivo e, contrada L’Assunta (coordinato dall’ intera comunità formata da novanta figuranti che si vestiranno a maschera), dove invece si terrà la sagra del panzerotto.

ALCUNE ANTICIPAZIONI

Come ogni anno, i carri sono realizzati dai ragazzi delle diverse comunità senza l’ausilio di una mano esperta di un maestro della cartapesta; svariati, i temi che saranno trattati.

L’arca di Noè” è il nome dato al carro di Santa Lucia: «inteso come si salvi chi può, da tutto quello che il Sud Italia sta affrontando in questo periodo – spiega il referente generale Nicole Zaccaria – il senso dell’arca è quello di prendere e cercare di salvare il più possibile, un po’ come fece Noé. I ragazzi manterranno il tema mare ed hanno preparato un carro di Spongebob».

All’Impalata, il carro è denominato “Le comunicazioni” ed ha come tema principale gli effetti prodotti dall’era digitale: «ciò a cui oggi stanno portando i telefonini ed i computer, Internet e tutto ciò che consegue l’utilizzo giusto o sbagliato dello stesso».

Due, i carri della Comunità de L’Assunta: il carro “Frutta e verdura” fatto dalle famiglie e l’altro che prende il nome dalla serie “La Casa di carta” fatto dai ragazzi più giovani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.