Fanizzi: “I sofferenti vanno aiutati a vivere, il loro dolore ci mette alla prova”

Una delegazione del Popolo della Famiglia di Monopoli oggi ha partecipato alla manifestazione organizzata dal Pdf nazionale d’avanti al tribunale di Massa, dove si tenuta l’udienza contro Marco Cappato e Mina Welby, imputati per la morte del 53enne Davide Trentini, avvenuta il 13 aprile 2017 in Svizzera col suicidio assistito.

Il referente del Popolo della Famiglia Monopoli Mirco Fanizzi ha affermato: “I sofferenti vanno aiutati a vivere, il loro dolore ci mette alla prova”.

Il PdF è per la vita e con la sua presenza davanti all’aula dell’udienza ha voluto ricordare ai giudici di Massa che la Corte Costituzionale, anche nell’orrenda sentenza che ha parzialmente depenalizzato l’aiuto al suicidio, ha fissato dei limiti e la morte di Trentini sarebbe andata platealmente oltre persino quei fragili limiti.