Agli Istituti Tecnici “Vito Sante Longo” di Monopoli si libera il futuro attraverso lo sviluppo di esperienze e conoscenze nei settori dell’Elettronica ed elettrotecnica, Informatica e telecomunicazioni e Biotecnologie sanitarie, grazie ad attività orientate in ambito tecnico-scientifico ed industriale che hanno utilizzato sistemi informatici, elettronici e scientifici tradizionali e innovativi.

Gli Istituti Tecnici di Monopoli hanno promosso all’interno dei propri spazi un progetto denominato “Laboratori per un futuro 4.0”per realizzare, riqualificare e aggiornare i propri laboratori professionalizzanti in chiave digitale, con l’acquisizione di strumentazioni all’avanguardia.

Il progetto, finanziato per quasi 100.000 € dal MIUR con Fondi Strutturali Europei 2014-2020, rientra nell’ambito dell’iniziativa “Per la Scuola – Competenze e Ambienti per l’Apprendimento FESR”, codice progetto 10.8.1.2A-FESRPON- FESR PON PU-2018-140.

Lo scopo principale del percorso formativo è stato quello di favorire l’apprendimento di competenze professionali richieste dal mercato del lavoro.

Obiettivo specifico del progetto è stato quello di amplificare la diffusione della società della conoscenza nel mondo della scuola e della formazione con l’adozione di approcci didattici innovativi, utilizzando interventi infrastrutturali per l’innovazione tecnologica, laboratori di settore e per l’apprendimento delle competenze chiave.

I costi per la realizzazione questo tipo di attività sono significativi, sia in termini economici che, soprattutto, di risorse umane, ma compensano l’obiettivo di far interfacciare i nostri ragazzi con laboratori al passo con i tempi e di fornire loro gli strumenti per la progettazione più consapevole del loro futuro lavorativo e di formazione.

La nostra scuola, infatti, oltre a garantire a ciascuno studente la possibilità di proseguire il proprio percorso di studi universitario, offre una formazione solida ed immediatamente spendibile al temine del percorso di studi, offre numerose possibilità di arricchimento grazie a progetti come questo e ad attività che qualificano il percorso di studi quali, ad esempio, l’alternanza scuola-lavoro in aziende d’eccellenza presenti nel nostro territorio.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof. Pietro Netti