«Abbiamo deciso di informare i cittadini del potenziale pericolo per la salute di questa tecnologia»

In occasione della Giornata Mondiale Stop 5G, oggi, ReVolution ha deciso di portare anche a Monopoli la manifestazione a cui in Italia hanno aderito ben più di 40 capoluoghi di provincia.

«Abbiamo deciso di informare i cittadini del potenziale pericolo per la salute di questa tecnologia»

In due ore, sono stati distribuiti tra i passanti ed i locali commerciali intorno a Piazza Vittorio Emanuele II, 300 volantini e contattate circa 500 persone, spiegando ad alcuni in maniera compiuta ed ad altri in maniera basica i paventati rischi del 5G.

«Noi, come molti scienziati – spiegano – riteniamo opportuno che gli studi ci dicano con sicurezza che non ci sono pericoli che, stando a quanto viene diffuso sulle onde dei modem, della telefonia ed in generale delle onde del microonde, non ci lascia tranquilli. La metafora spesso utilizzata è che il 5G rappresenta un forno a microonde con cui avvolgeremmo il pianeta 24 ore al giorno. Onde più esposizioni perenni, creano molti dubbi, sino ad arrivare negli scienziati più scettici, a parlare di mutazioni genetiche. Informarsi e verificare, di certo non fa male».