Installati laddove mancavano

 

Nei giorni scorsi, in alcune contrade dell’agro cittadino, si è provveduto all’installazione di nuovi segnali di identificazione, laddove mancavano. 

Sono ben 350 i cartelli stradali (52 di direzione, 200 segnali e 148 di località) collocati nelle contrade cittadine.

L’intervento si è reso necessario per sostituire la segnaletica preesistente, corrosa dal tempo e installata prima dell’entrata in vigore dell’attuale codice della strada (1992), su tutto il territorio comunale (156 kmq) composto da 91 contrade alcune delle quali già state inglobate nel tessuto urbano. Nei cartelli di direzione, oltre alle indicazioni per le località maggiori quali il centro di Monopoli e i comuni limitrofi, sono state installate le indicazioni per tutte le contrade, anche le più impervie. L’intervento è stato finanziato con parte dei fondi della Tassa di soggiorno e parte dei proventi della aree a pagamento.

La nuova segnaletica è stata presentata alla stampa nel corso di una conferenza stampa itinerante alla presenza del Sindaco Angelo Annese, del Comandante della Polizia Locale dott. Michele Cassano e dei consiglieri delegati al Trasporto Alessandro Scisci e al Territorio Giovanni Martellotta e del consigliere comunale Flavio Petrosillo.

«I cartelli di località sono obbligatori e contengono anche delle ulteriori prescrizioni per gli utenti della strada: il rispetto del limite di velocità per i centri abitati (50 km/h) e il divieto di utilizzare il clacson. Gran parte degli interventi ha interessato contrade che si conoscevano solo sulla carta e che nemmeno gli stessi abitanti avevano contezza di dove iniziassero o finissero. È il caso delle contrade “Cavallerizza” o “Nispole”, che sono delle vere e proprie isole monopolitane nei territori di Castellana Grotte e Alberobello», afferma il Comandante della Polizia Locale dott. Michele Cassano. Che conclude: «Tutta la segnaletica installata è conforme alle forme, colori, simboli e caratteristiche prescritte dal Regolamento di esecuzione del Codice della Strada, DPR 495/92, così come modificato dal DPR 610/96 e alla norma europea EN -12899; le pellicole retroriflettenti sono di classe 2 e hanno una garanzia di durata di almeno 7 anni. Un ringraziamento particolare lo rivolgo al consigliere comunale Flavio Petrosillo che ha fornito un importantissimo supporto logistico e di esperienza alla Polizia Locale e all’impresa che ha effettuato i lavori».

 «La segnaletica è fondamentale per garantire la sicurezza della circolazione stradale ma anche per le tante imprese presenti sul territorio, facilitando di fatto la loro individuazione soprattutto per i turisti», afferma il Sindaco di Monopoli Angelo Annese. Che specifica: «Il Comune di Monopoli con i proventi di sua competenza delle aree blu (circa 347 mila euro per l’anno 2019) ha finanziato tutti gli interventi di manutenzione ordinaria della segnaletica stradale verticale ed orizzontale, attraverso un accordo quadro. Nel caso specifico avevamo il dovere di dare giusta visibilità a tutte le contrade che sono un nostro patrimonio. Di certo non ci fermeremo alla segnaletica: agiremo presto nel rifacimento del manto stradale per il quale abbiamo stanziato 800 mila euro e nel rafforzamento della pubblica illuminazione».