Indagini per identificare gli altri due fuggitivi sorpresi a rubare in un’abitazione di Contrada del Monte a Conversano

I Carabinieri della Stazione di Conversano alle dipendenze della Compagnia di Monopoli hanno arrestato in flagranza di reato G.A., di anni 30, cittadino georgiano, con precedenti per reati contro il patrimonio, con l’accusa di furto aggravato in abitazione in concorso e possesso di arnesi atti allo scasso.

Nel corso di un servizio specifico di contrasto ai furti in abitazione, una pattuglia dei militari veniva allertata dal suono dell’allarme anti intrusione, scattato presso un’abitazione sita in Contrada del Monte. Dopo aver raggiunto la casa, i militari operanti decidevano di effettuare un’ispezione all’interno, notando che varie stanze erano state messe a soqquadro, con numerosi elettrodomestici già smontati a terra e numerosi cassetti aperti. Una volta giunti nella sala da pranzo notavano 3 individui con il volto travisato e guanti calzati, i quali erano intenti a forzare una cassaforte (successivamente accertata contenere due fucili).

I malfattori, sorpresi dall’ingresso fulmineo dei militari, si davano immediatamente alla fuga, venendo inseguiti dai militari. Sulla loro scia abbandonavano numerosi arnesi da scasso, utilizzati per forzare il portone d’ingresso della casa, fra i quali piedi di porco e picconi, riuscendo a dileguarsi a piedi per le campagne limitrofe, ad eccezione di uno di essi che veniva bloccato dopo una lunga corsa. L’arrestato, su ordine della competente A.,G., veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Bari, in attesa di giudizio.  Tutta la merce trafugata è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario.

Sono ancora in corso indagini per l’identificazione dei due fuggitivi.