Natale 2019 a Monopoli, un successo oltre le aspettative

Circa 150 artisti in oltre 50 eventi, tra concerti, performance di arte di strada, spettacoli per bambini, video proiezioni e scenografia hanno reso unica la kermesse monopolitana

Si è conclusa la manifestazione natalizia Monopoli Christmas Home, a cura delle Associazioni di Categoria CNA, Confcommercio e Confesercenti insieme all’Amministrazione Comunale, che dal 7 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 ha trasformato la città di Monopoli in un villaggio incantato a cielo aperto, con una scenografia mozzafiato e tantissimi eventi che hanno coinvolto decine di migliaia di cittadini e di visitatori, ben oltre i confini regionali.  “E’ stato un Natale bellissimo – ha dichiarato il Sindaco Angelo Annese – e siamo soddisfatti dell’investimento fatto, perché ha centrato l’obiettivo di destagionalizzazione a cui stiamo lavorando da tempo. Monopoli Christmas Home è riuscita a catalizzare l’attenzione mediatica e di pubblico, non solo di monopolitani ma anche di turisti e visitatori da ogni parte d’Italia, che hanno espresso soddisfazione ed entusiasmo per l’organizzazione dell’iniziativa e per la bellezza della nostra città. Tutto è migliorabile, ma certamente il lavoro svolto quest’anno merita un plauso”. La punta di diamante dell’intero progetto è stata la casa di Babbo Natale, progettata e realizzata dallo scenografo monopolitano Daniele Mingolla e dal suo staff Techne’: una vera e propria opera d’arte di 64 metri quadri, originale nella configurazione e negli arredi come anche nel colorato giardino di schiaccianoci, è stata presa d’assalto da lunghe e interminabili code per tutto il periodo.
A completare la scenografia insieme alle luminarie raffinate e lineari, sono state di grande richiamo le eleganti video proiezioni architetturali sui monumenti del centro storico, a cura di ENGIE Servizi Spa. “Abbiamo registrato un record di presenze nell’arco di tutta la manifestazione mai viste prima – ha sottolineato l’Assessore al Turismo Cristian Iaia Monopoli è riuscita finalmente ad entrare nel circuito del Natale pugliese, insieme ad altri comuni storicamente noti per questo, distinguendosi per la qualità del progetto, per il numero degli eventi e delle animazioni,  come anche per la totale gratuità dell’offerta”. Protagonisti indiscussi sono stati i bambini e le famiglie, che hanno trovato ogni giorno intrattenimento e spettacolo, insieme alla visita della casa dell’uomo più buono del mondo. Anche i giovani e gli adulti si sono lasciati incantare dai due grandi eventi di accensione dell’imponente albero di 16 metri al centro dello stradone in Piazza Vittorio Emanuele, come dai concerti e dagli artisti di strada che hanno inondato di allegria e magia tutta la città, costantemente affollata, con grande soddisfazione anche dell’Assessore alla Cultura Rosanna Perricci e dell’Assessore al Commercio Aldo Zazzera.  “Il nostro intento – si legge in una dichiarazione congiunta di Rocco Di Meo, Mauro Carrieri e Giuseppe Paragò in rappresentanza di Confesercenti, Cna e Confcommercio – era quello di rendere vivo un periodo dell’anno strategicamente importante. Riteniamo di aver fatto centro, grazie ad una vera e propria sinergia tra le parti. Siamo riusciti a mettere in atto un esempio virtuoso di associazionismo che ha coinvolto tutta la città, veicolando nel modo giusto il brand Monopoli a sostegno degli esercenti e degli operatori turistici. Crediamo sia una buona base per il futuro”.

Un Natale, dunque, che ha saputo differenziarsi, secondo Fabio Rotolo a capo della Neamedia Comunication, agenzia incaricata dalle Associazioni di Categoria per l’organizzazione “grazie allo staff di professionisti e volontari, tutti monopolitani, scesi in campo con dedizione e passione per la propria città. Sono state valorizzate le eccellenze del nostro territorio e questo è un motivo d’orgoglio.“ In calendario oltre 50 appuntamenti e più di 150 artisti, tra cui degni di nota sono i 3 concerti di alto profilo che hanno visto protagonisti Karima con l’Orchestra della Valle d’Itria e il Coro Gospel Wake Up Project, i Wanted Chorus diretti da Vincenzo Schettini e la Groove Party Band, 7 parate di artisti di strada, dalle Bianche Presenze alle Mascotte Disney, dalla Mabo Band ai Pachamama fino alla Befana sui trampoli, gli spettacoli di magia comica e illusionismo con il Mago Scimemi e Jack il Manipolatore, l’acrobata canadese Andreanne Thibutout e tanti altri eventi a cui si sono ben integrati gli appuntamenti della Biblioteca Civica Rendella, lo spettacolo di Toti e Tata al Teatro Radar, il Capodanno in Piazza Garibaldi, il Natale in Corso Umberto e i Presepi nonché le iniziative delle Chiese e delle Contrade. “La chiave del successo della manifestazione – ha sottolineato Maddalena Teofilo, che ha curato la direzione artistica dell’evento – è stata l’importante sinergia tra pubblico e privato. Il progetto è stato sostenuto da importanti aziende monopolitane e non, che hanno creduto nella validità dell’idea e nella potenzialità della nostra città, consentendo non solo di arricchire il palinsesto e, dunque, il valore della manifestazione, ma anche di garantire qualità e attenzione ad ogni aspetto per un mese intero. Senza l’apporto dei nostri partner, che ringraziamo, non sarebbe stato possibile raggiungere il livello qualitativo e di immagine che è oggi sotto gli occhi di tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.