Il 2020 della TT Maurizio Lembo comincia positivamente all’Open di Cava de’ Tirreni

Doppio podio che rispetta le teste di serie iniziali

Il primo Torneo del 2020 per i nostri 4 atleti “emigranti” (Oliva, Lacitignola Brescia, Dormio e De Laurentis) comincia davvero positivamente, con un doppio podio che rispetta le teste di serie iniziali (Oliva 2 e Dormio 3).

Un Torneo molto bene organizzato, con tavoli ottimi (e retine un pò morbide) con un servizio catering e organizzatori sempre presenti e disponibili.

Nell’Over 1500, Oliva ha faticato più del previsto a qualificarsi già dalla prima partita, vinta poi per 3-2 contro Sordelli, inciampando nel “puntino magico” di Varlese. Dormio invece manteneva la 3 a punteggio pieno, senza neanche perdere un set.

Nel Tabellone ad eliminazione diretta, Oliva quindi pescava una 1, l’enfant prodige Riccardo D’Amico, colpi notevoli, caratterino e pazienza da assestare. Oliva con molta pazienza e un time out provvido, si aggiudicava i primi 2 sets, perdeva il 3° nettamente, ma si aggiudicava “di nervi” il match al 4°. Era la giornata delle rivincite a quanto pare, perchè dopo il nostro Vice si aggiudicava un intenso match con l’ex 3^ Angelo Crispino, servizi e top sempre ragguardevoli, per 3-1 e in semifinale contro Matteo Iannone, per 3-0. Solo la bravissima Anna Shmigelskaya, (17/17 nella D1 campana, ex serie A) fermava Chicco ’66 in una bella finale, dove il nostro sciupava un set point nel primo set e poi cedeva nettamente per 3-0.

L’unico a strapparle un set invece è stato proprio il nostro bravo Gigi Dormio in una bella semifinale, persa per 3-1, dopo aver battuto per 3-0 sia Ricciardi che Candelmo, molto agevolmente negli ottavi e nei quarti, particolarmente col secondo, da sempre giocatore molto ostico. Per un pizzico quindi Dormio non ha raggiunto una finale tutta LEMBO MONOPOLI contro Oliva.

Alle 15 poi andava in scena l’over 450/2500, dove il livello saliva decisamente ed entravano in gioco anche Lacitignola Brescia e De Laurentis. Quest’ultimo passava il suo girone, perdendo per 3-2 contro Iaculo in un match tiratissimo, solo ai vantaggi del 5° set (12-10), ma battendo nettamente Di Gilio per 3-0.

Lacitignola Brescia invece si aggiudicava il suo girone, battendo sia Mazzarella per 3-1, che l’ostico puntino di Gaetano D’Agostino per 3-2.

Dormio giocava un bel match contro Rinaldi perdendo per 3-1, mentre netto era il parziale a favore di Maurizio Manganiello, con il quale perdeva per 3-0.

Oliva invece pur con punteggi decorosi, perdeva con Barca 3-0, ma andava vicino alla clamorosa vittoria contro Lorenzo Giustiniani, con cui andava in vantaggio con parziali nettissimi per 2-0, salvo poi essere rimontato al 5°, pur trovandosi in vantaggio per 8-5 al 4° set.

Nel tabellone ad eliminazione diretta, era proprio “Lollo” Giustiniani ad infliggere un secco 3-0 a De Laurentis, mentre Lacitignola si arrendeva per 3-1 a Longobardi.

Finale un pò venato di polemica nell’ultimo Torneo, 1/800, in cui Lacitignola Brescia perdeva nettamente contro il 3° classificato banco, ma giocava un gran match contro Maurizio Valentino, n.254 di Italia. Un match questo che ha avuto 2 momenti chiave : il primo nei vantaggi del 3° set, quando Matteo aveva diversi set points per portarsi sul 2-1, ma purtoppo non concretizzava, perdendo il set per 17-15 e poi sul 9-8 del 4° set, Matteo sfoderava un rovescio dal centro del tavolo, che spigolava nettamente, come apparso ai più, per un probabile 9-9, che l’arbitro giudicava inspiegabilmente esterno (parabola superiore alla rete).

Un test comunque positivo per la nostra spedizione, che ha dimostrato di potersela giocare a livelli sempre più alti nel panorama italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.