Tempo di bilanci per l’Assessorato alle Politiche per l’intercettazione dei finanziamenti comunitari, digitalizzazione ed informatizzazione dell’ente, valorizzazione del personale

L’Assessore Pennetti: «la sfida che ci aspetta nell’immediato futuro è quella dell’innovazione, dell’efficienza, della organizzazione»

«Il comune è ormai diventato il primo interlocutore dei bisogni, delle esigenze di una comunità e la sfida che ci aspetta nell’immediato futuro è quella dell’innovazione, dell’efficienza, della organizzazione».

A dichiararlo è l’Assessore alle Politiche per l’intercettazione dei finanziamenti comunitari, digitalizzazione ed informatizzazione dell’ente, valorizzazione del personale Angela Pennetti: «In questa direzione – aggiunge – ho cercato, umilmente, ma caparbiamente, di indirizzare il percorso del mio impegno amministrativo, insieme al Sindaco e ai colleghi della Giunta, che ringrazio, nella consapevolezza che solo uno sforzo comune, una dedizione totale possono farci conseguire il risultato che la città si augura di realizzare».

Tempo di bilanci, dunque, anche per l’Assessorato ricoperto dall’Assessore Pennetti che illustra l’attività normativa ed amministrativa svolta dall’Amministrazione ed in particolare presenta le attività nelle quali l’Assessorato alla valorizzazione del personale è stato direttamente coinvolto a partire da luglio 2018. 

Tutte le iniziative intraprese trovano il loro riferimento nelle linee di mandato dell’Amministrazione. Sebbene le azioni intraprese si presentino come singole iniziative, di fatto insistono sulla medesima area di interventi avviati con la finalità di assicurare il miglioramento complessivo dei processi nel contesto organizzativo e la valorizzazione delle persone.

Riorganizzazione della struttura organizzativa

L’Amministrazione, sulla scorta degli indirizzi contenuti nelle linee di mandato ed in attuazione dei documenti generali di programmazione dell’Ente ,così come definiti nelle deliberazioni di Consiglio Comunale di approvazione della Relazione di Inizio Mandato 8.08.2018 e del DUP, ha inteso progettare un diverso assetto organizzativo che meglio rispondesse agli obiettivi strategici dell’Ente. 

Con deliberazione di Giunta Comunale n. 7 del 24.01.2019 è stato dunque dato mandato di elaborare un’ipotesi di modifica dell’assetto organizzativo delle due aree tecniche del Comune di Monopoli. 

Con deliberazioni di Giunta Comunale del 8.04.2019 è stata approvata la nuova struttura organizzativa del Comune di Monopoli e con delibera di Giunta comunale del 18.4.2019 è stato approvato il definitivo assetto organizzativo dell’ente. 

In sede di progettazione della nuova struttura ad aprile 2019 è stata colta l’opportunità di superare alcune criticità esistenti, attraverso la ridefinizione di alcune aree di competenza, con l’obiettivo di semplificare e migliorare la gestione di alcuni processi ed attività per il personale. 

In particolare è stato avviato il passaggio del processo “elaborazione delle buste paga” dall’Ufficio del Personale collocato nell’Area Segreteria Generale all’Area dei Servizi Finanziari e demografici. 

Questo permette di gestire l’elaborazione dei cedolini utilizzando le competenze economico-contabili idonee e necessarie per la corretta gestione del processo.

Inoltre con la finalità di potenziare l’ufficio personale sotto il profilo organizzativo e funzionale e al fine di rafforzare le competenze dell’ufficio è stata programmata l’assunzione di Istruttore direttivo amministrativo da assegnare all’Ufficio Personale per la gestione amministrativa del rapporto di lavoro (da dicembre 2019) e di 1 Istruttore contabile per la gestione economica del personale (dal ottobre 2019) assegnato all’Area Servizi finanziari e demografici che si occupa delle elaborazioni degli stipendi.

Questo processo di riorganizzazione si è svolto con il preventivo confronto ,con le Organizzazioni Sindacali e le RSU, alle quali è stata garantita informazione ai sensi dell’art. 5 del CCNL del 21.5.2018.

Programmazione del personale e pianificazione del fabbisogno

redispongono piani di azioni positive tendeL’attività di gestione del personale che ha l’obiettivo di assicurare l’aggiornamento costante della programmazione ,consente di definire con puntualità i fabbisogni di professionalità complessivi integrando la programmazione dei percorsi di carriera del personale interno con le assunzioni di nuove professionalità con accesso dall’esterno.

La programmazione è stata garantita attraverso le modifiche al PTFP, inteso quale strumento strategico per individuare le esigenze di personale in relazione alle funzioni istituzionali ed agli obiettivi di performance organizzativa, di efficienza, di economicità e di qualità dei servizi ai cittadini. In tali occasioni si è provveduto anche all’aggiornamento delle tabelle ricognitive della dotazione organica dell’ente, in riferimento a ciascuna area organizzativa ,in modo che la programmazione dei fabbisogni fosse quanto più possibile coerente con le esigenze degli uffici.

La programmazione è stata impostata ed aggiornata facendo riferimento alle Linee di indirizzo per la predisposizione dei piani dei fabbisogni di personale da parte delle PA pubblicate nella G.U. del 27 luglio 2018. 

Nel corso del mandato, l’Amministrazione ha provveduto a deliberare le seguenti delibere di aggiornamento al piano del fabbisogno e della dotazione organica:

– deliberazione di G.C. n. 229 del 28.12.2018 con la quale è stato approvato il piano del fabbisogno 2019-2021;

– deliberazione di G.C. n. 14 del 31.1.2019 con la quale sono state approvate le modifiche al piano del fabbisogno 2019-2021;

– deliberazione di G.C. n. 152 del 11.7.2019 con la quale sono state approvate le modifiche al piano del fabbisogno 2019-2021. 

Considerate le sopravvenute esigenze di variazione al fabbisogno per via di nuove cessazioni/assunzioni non programmate nella precedente deliberazione e successivamente intervenute, attualmente si sta provvedendo alla definizione delle modifiche al Piano del fabbisogno del personale 2019-2021. 

Piano delle Azioni positive

L’art. 48 del D. Lgs. 198/2006 prevede che i Comuni pnti ad assicurare la rimozione degli ostacoli che, di fatto, impediscono la piena realizzazione di pari opportunità di lavoro e nel lavoro tra uomini e donne. 

L’amministrazione ritenendo doveroso in via propedeutica approvare l’aggiornamento del Piano delle Azioni Positive 2018-2020 ha approvato con delibera di giunta del 6.12.2018 la proposta di aggiornamento del Piano delle Azioni Positive rivolta al Comitato Unico di Garanzia CUG  , con delibera di giunta n. 187 del 17.12.2013. La bozza di aggiornamento nasce dalla necessità di disporre di un documento quanto più possibile allineato all’attuale contesto organizzativo. Il documento verrà quindi revisionato ed aggiornato a cura del CUG(comitato unico di garanzia) e successivamente portato all’attenzione della Giunta comunale per l’approvazione.

Ascolto organizzativo

Una delle principali richieste sul piano del benessere nelle organizzazioni riguarda il riconoscimento dei lavoratori da parte dell’amministrazione di appartenenza. La sensazione dei dipendenti nelle organizzazioni è quella di essere poco ascoltati, di possedere competenze importanti non sempre valorizzate e di non essere coinvolti nei processi decisionali delle proprie organizzazioni. Si è inteso quindi adottare pertanto strumenti di ascolto e coinvolgimento per mettere in luce le reali esigenze e a fornire concreti momenti di dialogo.

La complessità  delle attività svolte dai dipendenti hanno richiesto una risposta diversificata a seconda delle necessità e pertanto accanto agli strumenti di ascolto organizzativo strutturato (ad es. indagine di clima), si sono utilizzati anche strumenti tradizionali come riunioni o incontri informali con i singoli dipendenti.

Indagine sul benessere organizzativo

Nell’ottica dell’ascolto organizzativo è stata avviata l’indagine sul benessere organizzativo. L’indagine, iniziata a settembre 2019 è attualmente in corso e prevede la presentazione dei risultati al termine dell’elaborazione dei questionari.

Per la raccolta dei dati è stato utilizzato un questionario definito sulla base del modello proposto dall’ANAC e già utilizzato nel corso della precedente indagine sul benessere organizzativo del Comune di Monopoli .

La rilevazione fa riferimento agli ultimi dodici mesi di attività ed è finalizzata a raccogliere le opinioni riguardo all’organizzazione e all’ambiente di lavoro e ad identificare di conseguenza possibili azioni e iniziative per favorire il miglioramento delle condizioni generali dei dipendenti. 

Il nuovo assetto delle Posizioni Organizzative. 

E’ stata ravvisata da parte dell’Amministrazione la necessità di rideterminare l’assetto delle posizioni organizzative sulla base delle mutate esigenze medio tempore intervenute e di rimodulare complessivamente la definizione dei compiti, delle attività e delle responsabilità nell’ambito delle PO, già conferite in base ai cambiamenti organizzativi intervenuti ed agli obiettivi dirigenziali assegnati per l’anno 2019. 

A seguito di un confronto con le OO.SS. organizzazioni sindacali sono stati definiti i criteri e le modalità per il conferimento degli incarichi di posizione organizzativa nel rispetto del CCNL vigente, al fine di giungere alla redazione del Regolamento delle posizioni organizzative

La nuova disciplina delle posizioni organizzative è stata approvata con deliberazione di Giunta Comunale n. 94 del 21.5.2019, in conformità a quanto disposto dal nuovo CCNL Funzioni Locali sottoscritto il 21.05.2018.

E’ attualmente in corso di definizione la delibera per l’istituzione delle nuove posizioni organizzative, elaborate in linea con le disposizioni del regolamento, in coerenza con la struttura organizzativa dell’ente approvata con delibera di Giunta n. 68/2019 e più in generale con gli obiettivi strategici di DUP 2020-2022.

Le relazioni sindacali come opportunità per il miglioramento organizzativo

Creare le condizioni per valorizzare le persone nei luoghi di lavoro e favorire lo sviluppo professionale è un obiettivo che oltre a coinvolgere le amministrazioni chiama in causa il rapporto con le organizzazioni sindacali.

E’ stata assicurata la mia costante presenza  alla valorizzazione del personale nelle sedute di delegazione trattante con la volontà di assicurare la presenza dell’Amministrazione al tavolo di confronto e favorire eventuali chiarimenti interpretativi della volontà della Giunta sugli indirizzi forniti alla parte pubblica con la finalità di condurre al meglio i tavoli della contrattazione.

E’ stato intrapreso in particolare, a seguito dell’entrata in vigore del CCNL 21.5.2018, una trattativa tuttora in corso che porterà nella prossima seduta alla definitiva sottoscrizione del Contratto collettivo integrato.

Procedure selettive per la progressione tra le categorie

La definizione del Regolamento delle Procedure selettive per le progressioni tra le categorie ha delineato gli ambiti ed i criteri che l’ente deve adottare per gestire le procedure selettive in coerenza con quanto definito nel D.Lgs. 75/2017. Tale documento è stato preventivamente inviato alle OO.SS. ed approvato dalla Giunta comunale, giusta delibera n. 220 del 6.11.2019.

Tali percorsi di carriera che l’Amministrazione intende avviare sin dal 2019 e che sono già programmate nel PTFP 2019-2021 approvato con delibera di Giunta n. 152 del 11.7.2019, sono volte alla valorizzazione delle competenze, capacità, professionalità ed esperienze acquisite dal personale in servizio a tempo indeterminato presso l’ente, coniugandole con le esigenze organizzative per la più ampia funzionalità dei servizi.

Per l’anno 2019 sono previste due progressioni dalla categoria C alla categoria D. 

In particolare una per il profilo di istruttore direttivo contabile per l’ufficio Programmazione e controllo dell’Area II Servizi Finanziari e Demografici e l’altro per il profilo Istruttore direttivo tecnico presso l’ufficio Urbanistica dell’Area III Lavori pubblici Urbanistica, Edilizia e LL.PP.

L’individuazione degli uffici e dei profili da destinare alle progressioni di carriera ai sensi dell’art. 22 comma 15 del D.Lg. 75/2017 è stata definita in sede di conferenza dei dirigenti sulla scorta delle esigenze reali ed attuali dell’Ente ed in coerenza con le Linee di indirizzo della programmazione strategica dell’Ente.

La formazione e la valutazione del personale come leva di sviluppo professionale

La formazione rappresenta una delle leve più efficaci per coniugare sviluppo organizzativo e sviluppo professionale. Questo è reso possibile solo attraverso un continuo adeguamento delle competenze tecniche e professionali dei dipendenti in considerazione dei cambiamenti organizzativi avviati. L’intento dell’Amministrazione è favorire la partecipazione dei dipendenti alle opportunità formative attraverso la partecipazione ai corsi di alta formazione del progetto Valore PA al quale il Comune di Monopoli aderisce garantendo l’iscrizione del proprio personale.

Riguardo alla valutazione, sebbene maggiormente riconducibile all’attività di competenza dell’Assessorato alla programmazione strategica e performance, questo Assessorato segue con interesse l’attività attualmente in corso di aggiornamento del sistema di misurazione e valutazione della performance. In un sistema integrato di gestione e valorizzazione delle risorse umane, la valutazione costituisce infatti un elemento fondamentale da cui partire per valorizzare le competenze e promuovere lo sviluppo professionale dei dipendenti.

Le attività poste in essere ai fini dell’intercettazione dei finanziamenti comunitari:

  1. Esecuzione di attività consulenziali nell’ambito del progetto Among (innovative Air quality MONitoring Grid) finanziato dal FESR FSE 2014 – 2020 per un importo complessivo di € 12.000,00.

Tale attività è documentata dalla provvedimento dirigenziale n. 153 del 19.07.2019 e dal provvedimento dirigenziale n. 885 del 06.08.2019.

Il progetto mira sia ad acquisire i dati di qualità dell’aria anche attraverso l’installazione di n. 4 stazioni di misura che a rappresentarli alla cittadinanza mediante applicazioni informatiche.

Le nuove stazioni di misura saranno collocate nel perimetro delle strutture pubbliche e consentiranno sia di integrare quelle esistenti gestite dall’ARPA Puglia sia di analizzare un maggior numero di parametri caratterizzanti l’inquinamento atmosferico (ozono, prodotti a base di zolfo,TVOC, ecc.);

  1. Progettazione di servizi per la rimozione dei rifiuti presenti sulle aree costiere ai fini dell’accesso al contributo previsto dalla Regione Puglia per il “Sostegno ai comuni per le spese di rimozione di rifiuti presenti sulle aree costiere”.

La richiesta di ammissione al contributo è stata approvata , con nota prot. 11141 del 12.08.2019 la Regione Puglia ha comunicato l’esito positivo dell’istruttoria.

  1. Progettazione del secondo centro comunale per la raccolta differenziata dei rifiuti localizzato nelle contrade di monte ai fini della candidatura all’avviso per la selezione di interventi finalizzati alla realizzazione di centri di raccolta dei rifiuti da finanziare nell’ambito del POR Puglia 2014 – 2020 – Asse VI – Azione 6.1.

Il progetto di fattibilità è stato approvato con il  13.11.2019 n.231 con la quale è stato dato mandato al Dirigente della IV A.O. di procedere agli adempimenti conseguenziali per l’ottenimento del finanziamento.

  1. Proposta di intervento per la mitigazione del rischio di alluvioni     nel territorio a sud del centro abitato di Monopoli oggetto di studio idrologico – idraulico (variante al PAI adottata con Decreto del Segretario Generale dell’Autorità di Bacino n. 335/2018 e n. 604/2019). «Si tratta di due interventi fondamentali per la mitigazione del rischio idrogeologico nel territorio comunale per i quali il Comune di Monopoli si è dotato di un progetto di fattibilità. Ora tutta la documentazione è stata trasmessa alla Regione Puglia per l’eventuale assegnazione dei finanziamenti necessari alla redazione dei successivi livelli di progettazione ed alla realizzazione degli interventi. Infatti, ai sensi del d. lgs. n.91 e 133 del 2014 gli interventi di mitigazione del rischio idraulico vengono finanziati dalla Regione Puglia», Con Delibere n. 174 e n. 177 del 13 agosto 2019 la Giunta Comunale ha approvato il progetto di fattibilità tecnico – economica delle opere per la mitigazione del rischio idraulico in contrada Lamandia con un quadro economico degli interventi pari a € 2.340.000,00 e contrada Losciale con un quadro economico degli interventi pari a € 5.150.000,00.Gli interventi strutturali progettati consentono di ridurre la                          pericolosità idraulica nelle aree di confine con i corsi d’acqua episodici che attraversano il territorio costiero. In particolare, in contrada Lamandia gli interventi strutturali previsti sono finalizzati alla realizzazione e adeguamento di 3 rami di canali, mentre in contrada Losciale gli interventi strutturali previsti sono finalizzati alla realizzazione di un nuovo canale da valle verso monte parallelo all’attuale canale Pantanelli.
  1. Proposta di intervento per la rigenerazione dell’impianto sportivo di esercizio per la disciplina del canottaggio sito in Cala Batteria – Lotto “Preparazione atletica” candidata all’avviso pubblico per il finanziamento di interventi volti al potenziamento del patrimonio impiantistico sportivo delle Amministrazioni Comunali nell’ambito del POR Puglia 2014 – 2020 – Asse XI – Azione 9.14.

La candidatura è stata approvata nel 18.10.2019 n.214  con la presa d’atto del progetto definitivo già predisposto.

«La Regione Puglia ha riconosciuto alla Città di Monopoli il ruolo di città turistica, concedendo un finanziamento di quasi 20 mila euro, superiore alla cifra degli scorsi anni. È un finanziamento che ci consente di potenziare i servizi già offerti, prolungando gli orari e organizzando una serie di iniziativa turistiche, ma anche di qualificare e ampliare l’accoglienza».( bipoint)

  1. Mobilità sostenibile PARTECIPAZIONE AL BANDO REGIONALE PUMS Con Delibera n. 155 del 5 dicembre 2019 la Giunta Comunale ha deliberato di partecipare all’ Avviso pubblico rivolto ai Comuni pugliesi per l’assegnazione di contributi finalizzati alla redazione dei Piani Urbani di Mobilità Sostenibile (PUMS) o all’ acquisizione di dati di traffico ed indagini di mobilità utili alla sua redazione.«Il bando è stato adottato dalla Sezione Infrastrutture per la Mobilità solo lo scorso 3 dicembre e tempestivamente abbiamo accolto questa opportunità. Essendo un bando in cui l’ordine di tempo di arrivo delle richieste di finanziamento è fondamentale, abbiamo inoltrato la domanda contestualmente alla pubblicazione della delibera sull’albo pretorio», «Confidiamo nell’ottenimento di questo finanziamento perché la redazione del Piano Urbano di Mobilità Sostenibile è uno degli obiettivi che l’Amministrazione Comunale si è posta».
  1. Il progetto presentato dal Comune di Monopoli, con un quadro economico di € 19.847,77, riguarda tre spiagge cittadine: Cala Porto Rosso, Cala Porto Bianco e Caletta Clio. Per tutte e tre le spiagge è stato già finanziato dalla Regione Puglia, con i fondi della medesima legge, l’acquisto di una carrozzina adattabile al propulsore anteriore per carrozzine. Il progetto prevede l’installazione della segnaletica verticale per la mobilità delle persone invalide e per Cala Porto Rosso è prevista la dotazione delle rampe esistenti di ausili per ipovedenti.  Il pavimento consente di segnalare il percorso di arrivo alla battigia. Inoltre, sempre nella spiaggia di Porto Rosso, è prevista la realizzazione di nuova pedana in legno per agevolare l’inserimento della carrozzella sulla rampa esistente.
  2. Allo stato sono in fase di analisi i bandi di recente emanazione ed è allo studio l’ipotesi di partecipare all’avviso pubblico per il finanziamento di interventi in Siti di Importanza Comunitaria come la “murgia dei trulli” ricadente prevalentemente nel nostro territorio comunale. 
  3. Ammontano a sette, per complessivi € 49.000, le candidature a finanziamento presentate dal Comune di Monopoli nell’ambito dell’Avviso pubblico del Ministero della Istruzione, dell’Università e della Ricerca per il finanziamento in favore di enti locali ,di indagini e verifiche dei solai e controsoffitti degli edifici scolastici.

Il contributo è stato richiesto per i principali edifici scolastici comunali. Per ogni singolo intervento viene assegnato un contributo di 7 mila euro per finanziare interventi di prevenzione di crolli di solai e controsoffitti negli istituti scolastici censiti dall’anagrafe nazionale dell’edilizia. Con l’ottenimento del finanziamento potremo realizzare ulteriori sondaggi sullo stato dei solai delle scuole comunali per intervenire prontamente nell’eventualità in cui si rendesse necessario.

  1. Con Delibera di Giunta n. 214 del 28 ottobre 2019 la Giunta Comunale di Monopoli ha candidato a finanziamento gli “Interventi smart  associati a sistemi di accumulo dell’energia per l’edificio scolastico Melvin Jones” relativamente all’Avviso pubblico per la selezione di interventi finalizzati alla realizzazione di sistemi intelligenti di distribuzione dell’energia (Smart Grids).Il Comune di Monopoli ha candidato l’edificio scolastico Melvin Jones per un importo totale di € 180.000. Il sistema prevede la possibilità di sfruttare al massimo la produzione da impianto fotovoltaico attraverso l’immagazzinamento di energia prodotta in eccesso dallo stesso in determinate ora della giornata, con la conseguenza che l’energia accumulata potrà essere successivamente utilizzata dall’edificio nei momenti di maggiore richiesta dalle utenze ed in particolare nelle ore in cui la produzione da fotovoltaico è ridotta o nulla a causa dello scarso soleggiamento o nelle ore notturne in cui il contributo solare è assente. A questo si aggiunge una colonnina di ricarica per veicoli elettrici che contribuisce ad incrementare l’autoconsumo di energia prodotta dall’impianto. Questa sarà fruibile dalla cittadinanza attraverso un sistema di pagamento dedicato. L’edificio della Melvin Jones è già dotato di un impianto di produzione di energia a fonti rinnovabili regolarmente in esercizio e rispecchia appieno le caratteristiche richieste dal bando.
  1. Con Deliberazione di Giunta n. 89 del 14 maggio 2019 e’ stato approvato l’Accordo quadro tra Comune di Monopoli ed Università degli Studi di Bari. 

Il Comune di Monopoli e l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro attraverso il Centro di ricerca e formazione CIRPAS intendono instaurare un rapporto coordinato allo scopo di migliorare l’efficacia della strategia di sviluppo del territorio attraverso le generazione di competenze e opportunità che l’Università è in grado di alimentare in termini di conoscenza, formazione, ricerca con l’obiettivo di promuovere un ambiente collaborativo orientato alla generazione e rigenerazione di iniziative imprenditoriali e sociali. 

Con l’accordo di durata triennale (rinnovabili) l’Università e il Comune di Monopoli si impegnano a collaborare nella programmazione e realizzazione di attività di ricerca-azione  su temi di comune interesse. In particolare nell’ambito della strategia di sviluppo culturale e sociale del territorio intendono promuovere e sensibilizzare metodologie volte ad accrescere l’attività del territorio e favorire l’attività  tra settore pubblico e privato. 

L’Università degli Studi di Bari si impegna a mettere a disposizione le proprie competenze nella redazione, gestione e rendicontazione di progetti di ricerca-azione al fine di intercettare risorse finanziarie e garantire la sostenibilità delle attività.  Il Comune di Monopoli si impegna a fornire il supporto per l’organizzazione e la gestione delle attività, a mettere a disposizione propri spazi ed infrastrutture per la realizzazione delle attività.

  1. Inoltre, sono in itinere le attività per la localizzazione di un depuratore a servizio dei Comuni di Monopoli e Polignano a Mare che consenta il riutilizzo dei reflui nel comparto agricolo e, al termine della vita utile, la dismissione dell’impianto in via Marina del Mondo che costituisce un detrattore ambientale.

Nel nostro comune c’è un grande bisogno formazione e indicazioni chiare per rendere semplice la gestione digitale di dati e documenti.

La transizione digitale non è una ricetta che nasce dal nulla: è un processo graduale, che si muove dal basso, di cui deve essere protagonista l’amministrazioni comunale.

Questa è una partita in cui ci sono solo vincitori:

  • Vince  il comune, che puo’ migliorare sensibilmente i propri servizi, evitare gli sprechi, risparmiare molte risorse;
  • vincono i cittadini, che possono contare su servizi all’avanguardia, sviluppati su misura, in base ai loro bisogni reali;
  • vince il sistema Paese, che può fare del digitale un vero motivo di eccellenza e sviluppo e sconfiggere con la trasparenza gravi problemi come la corruzione.

La trasformazione digitale richiede investimenti iniziali , permette sempre di ottenere importanti risparmi, tagliando costi, sprechi e procedure superflue, a volte già nel breve periodo.

1) Entra  nell’Anagrafe nazionale

2) Attiva i pagamenti digitali con pagoPA

3) Integra il sistema unico di identità digitale SPID

4) Eroga la Carta d’identità elettronica (CIE)

5) Utilizza software open source

6) Utilizza infrastrutture condivise e servizi in cloud

7) Offri ai cittadini servizi digitali

8) Uniforma i tuoi servizi digitali alle linee guida di design

Addio agli sprechi

Le regole della trasformazione digitale

I servizi digitali devono essere gestiti correttamente:

  • abbiamo trovato  personale con competenze  per la gestione delle infrastrutture e dei servizi online. Stiamo facendo  affidamento su un team di tecnici e su un Responsabile della trasformazione digitale (previsto dall’art. 17 del CAD);
  • stiamo  garantendo  la sicurezza informatica, seguendo le misure minime di sicurezza e offrendo percorsi di formazione per il personale sulle norme minime di “igiene informatica”;

Non è sempre facile trovare persone con le giuste competenze per gestire questi aspetti, né sul mercato né all’interno della Pubblica Amministrazione. Per gestire nel modo migliore la trasformazione radicale, noi  abbiamo investito sulle risorse umane, che non solo permette grandi risparmi al  Comune, ma migliora sensibilmente l’efficienza e la sicurezza dei servizi e rende la tua amministrazione indipendente e consapevole di fronte ai rischi e alle grandi opportunità dell’epoca del digitale .

Poi dobbiamo dire che siamo partiti con tanti disagi si e’ provveduto :

Assistenza Client;

– Acquisto Hardware per Infrastruttura Tecnologica Comunale (definito nel 2018 ma formalizzato e consegnato nel 2019);

– Passaggio definitivo ad Accordo Quadro Convenzione Consip TF5 – Fastweb;

– Rinnovo licenze Antivirus TrendMicro;

– Rinnovo firme digitali;

– Lavori di cablaggio Uffici Finanziari per l’espletamento delle funzioni lavorative;

– Lavori di cablaggio Sala dei Pescatori per InfoPoint Comunale;

– Acquisto di Minuteria Informatica;

– Firma grafo metrica;

– Acquisto in modalità SaaS (software as a Service) dell’applicativo per la gestione delle condotte illecite Whistleblowing;

– Ripristino delle funzionalità di acquisizione massiva dei documenti scannerizzati nell’applicativo FOLIUM;

– Avvio delle modalità (Piano dei Fabbisogni) per l’attivazione della Convenzione Consip per la reingengerizzazione del sito web istituzionale;

– Ampliamento di banda delle Sedi di Via Munno e della Polizia Locale (in fase di definizione);

– Attivazione Convenzione Consip SPC Cloud per le attività di Backup e di Conservazione Documentale (in fase di definizione);

– Supporto al personale dipendente dell’Ente nelle attività lavorative giornaliere, sia nell’utilizzo dei PC che in quello degli applicativi;

– Cooperazione Applicativa tra il software per la gestione del protocollo ‘FOLIUM’ 

e l’applicativo di Camera di Commerio ‘impresainungiorno’ (in fase di ultimazione);

ecc. 

Aprire un’impresa in un giorno. Anche a Monopoli si potrà fare grazie alla gestione telematica del Suap (Sportello Unico per le Attività Produttive), nell’ambito del portale www.impresainungiorno.gov.it che costituisce un punto di contatto a livello nazionale per consentire all’utenza di accedere ad una serie di servizi informativi, operativi di natura amministrativa di interesse delle imprese. 

Lo scorso 20 settembre, su mia  proposta , la Giunta Comunale di Monopoli ha deliberato di aderire al servizio.

«L’obiettivo è quello di dotare il nostro Suap di uno strumento importante che facilita la comunicazione tra Pubblica Amministrazione e imprese, rendendole più chiare ed efficienti. 

Tramite il portale impresainungiorno.gov.it il sistema camerale ha messo a disposizione dei servizi in cooperazione applicativa che consentono l’aggiornamento del repertorio delle notizie economiche e amministrative (REA) con informazioni sulle pratiche gestite dal SUAP e, in particolare, al momento della presentazione (fase istruttoria) e alla conclusione del procedimento.  Questa è una sintesi di quello che abbiamo fatto in questo primo scorcio di legislatura, ma anche la base per la programmazione dell’immediato futuro.

In uno scenario che vede sempre più aumentare la richiesta di servizi da parte dei cittadini e che reclama una maggiore efficienza da parte della pubblica amministrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.