Il big match della C2 va al TT Salento di Muscalu. In D1 la Ristorante Cozze Nere è Campione di Inverno

Carico di aspettative lo scorso weekend per l’ASD TT Maurizio Lembo Monopoli, soprattutto alla luce delle nuove classifiche che avevano visto un netto balzo in avanti dei 3 componenti il team PUGLIALIMENTARI.

Un pubblico numeroso e attento ha seguito con passione le gesta pongistiche dei nostri ragazzi, che però sono apparsi da subito un po’ contratti e a parte De Laurentis contro Sabato, non hanno giocato al meglio delle loro possibilità. Certo avere la Tigre Muscalu nelle proprie fila significa partire da 2-0, ma Lacitignola e Gerardi, hanno giocato troppo tesi, forse per via della enorme posta in palio, la promozione in C1. Molto netti i parziali di quasi tutti i matches, a cominciare da Muscalu-Gerardi (3-0) nel primo match, mentre un bel secondo match che De Laurentis stava conducendo per 2-1, è stato poi vinto dall’esperto Francesco Sabato per 3-2. Tesissimo il nostro alfiere Lacitignola contro l’amico Davide Bocina, con un set terminato ai vantaggi dal mesagnese con un pò di fortuna, ma gli altri 2 parziali vinti piuttosto nettamente. Dopo il 3-0 i nostri ragazzi si sono purtroppo disuniti, pur con il costante incitamento del pubblico di casa. Adesso sarà importante lottare per mantenere la seconda posizione, e sperare, magari, in un passo falso dei salentini.

La giornata positiva in D1, è cominciata al Sabato a Casamassima, dove la BLOCK SHAFT incontrava la seconda in classifica. I nostri giocatori, guidati dal capitano Campanile, hanno impattato per 3-3, con doppietta di Rob Camp, che si è aggiudicato entrambi i suoi matches contro Misceo (3-1) e Sofia Minurri (un 3-2 tiratissimo), mentre il 3° punto è venuto dal presidente Lillo, che ha anche lui battuto la bravissima Sofia per 3-1, perdendo poi l’incontro con la seconda delle sorelle Leogrande, Valentina. Meno in palla Scary Pino che ha perso con Misceo e Giuseppe Rotondo, sconfitto per 3-0 da Valentina Leogrande, (autrice di una doppietta), entrambe lontani dalla loro miglior forma, ma che torneranno utili alla causa, nel girone di ritorno.

La Domenica mattina la capolista RISTORANTE COZZE NERE, andava a fare visita a un Taranto in crescita dopo l’innesto in squadra della leggenda Tonino Marossi. Nella Palestra di Via Viola, i nostri partivano bene con Dormio che batteva per 3-0 Iacobino, mentre era proprio Marossi a battere il capitano Oliva, altrettanto nettamente. Cominciava qui la grande giornata di Elia Brescia, che si sbarazzava nettamente di Corrente, dopo aver perso il primo set (11-2 al 4° set), mentre Oliva dava consistenza al risultato con il 3-1 sull’amico Gianluca Iacobino, portando i nostri colori sul 3-1. A questo punto sembrava toccasse a Dormio dare il punto della vittoria, ma un attento Tommaso Corrente, col suo gioco molto vario e i suoi cambi di ritmo, metteva in crisi il recordman di vittorie del Girone C, battendolo per 3-1 e portando i tarantini a un solo punto. A questo punto scendevano in campo Marossi ed Elia Brescia, che dava vita ad un incontro perfetto, grazie anche ai preziosi suggerimenti … da casa, e infliggeva un secco 3-0 ad un incredulo Marossi, irretito dal top sul suo rovescio del giovane ingegnere monopolitano. Il 4-2 finale, permetteva alla nostra compagine di allungare sulla seconda in classifica, il Casamassima appunto, portandosi a + 4.

Nella D2 ALLIANZ MONOPOLI DI SISTO, esordio del simpaticissimo Nicola Quintavalle, che però beccava l’esperto Armellino, solido giocatore, difficile da battere alla prima esperienza. Ma segnali positivi sono arrivati dalla new entry della nostra compagine, già brillante in allenamento. In campo anche il capitano Enzo Carone, sconfitto da Simone per 3-0, mentre Franco Oliva riusciva a dare il punto della bandiera contro il peperino Piepoli, più grande di lui e più avanti in classifica, che però si faceva rimontare dalla tenacia del giovane polignanese, che vinceva al 5° set per 3-2. Segnali di ripresa anche da Gianmarco Albanese, che pur sotto per 2-0, rimontava Piepoli fino al 2-2, e addirittura aveva un paio di m.p., non sfruttati anche per un paio di spigoli nei momenti cruciali a favore del martinese. Seconda partita invece persa da Oliva Jr. contro il gigante Armellino, ma anche in questo match, i progressi si sono evidenziati in un primo set terminato ai vantaggi. Risultato finale di 5-1 per i martinesi, che continuano a coltivare il sogno promozione, per la bella realtà del presidente Giuseppe Serio.