Prima domina poi passa col brivido al Palaventura

Accompagnati dai loro calorosi sostenitori, i monopolitani chiudono alla grande il girone d’andata passando anche a Lecce e rimanendo così solitaria in vetta alla classifica grazie allo scivolone esterno del Molfetta impegnato a Manfredonia.

Coach Millina schiera in avvio Calisi, Torresi, Manchisi, Bosnjak e Markovic; coach Di Salvatore deve ancora fare a meno di Petraitis e risponde con Salamina, Calasso, Durini, Marinelli e Cvetanovic.  

Partenza lampo dei monopolitani, più concentrati, più aggressivi e più precisi degli avversari. 

Dopo 3’ una tripla di Calisi vale il 2-9, i padroni di casa non riescono a scuotersi e l’EPC, trascinata da capitan Torresi, vola sul 4-26 a 2’ dal termine del primo quarto sul finire del quale si iscrive a referto anche Markovic con due canestri consecutivi, dopo 10’ di gioco punteggio 8-30 per Monopoli.

Spinti da Cvetanovic i salentini iniziano ad entrare in partita, seppur con colpevole ritardo. 

Lecce vinche di misura il secondo parziale ma non riesce minimamente a riavvicinare Monopoli che, non trova il consueto apporto dalla sua panchina, ma compensa con l’ottima vena realizzativa della sua coppia di lunghi, punteggio sul 30 a 50 e squadre negli spogliatoi.

Dopo l’intervallo la partita cambia faccia, i salentini inziano a trovare con continuità la via del canestro approfittando di un calo d’intensità della difesa monopolitana. Una tripla di Durini ad 1’25” dalla fine del quarto vale il 54-65, Torresi riallontana i padroni di casa fissando il parziale 54-67 dopo 30’ di gioco.

I salentini sono però entrati in ritmo e risescono a costruire buoni tiri in ogni azione offensiva mandandoli a segno con regolarità, dall’altra parte l’EPC fatica a riprendere il filo del discorso in attacco. Bosnjak sigla il +15 dopo 1’ di gioco dell’ultimo quarto, ma la Lupa piazza un tremendo parziale di 20 a 4 che la porta al primo vantaggio dall’inzio del match sul punteggio di 76 a 75 grazie ad una tripla di Gatta. 

Tutto da rifare per gli uomini di coach Millina a 2’30” dal terime dell’incontro con l’aggravante di dover fare a meno di Bosnjak uscito per falli. I monopolitani serrano i ranghi nella priopria metà campo mentre in attacco a prendere la squadra sulle spalle ci pensa il più giovane in campo, Andrea Calisi, monopolitano classe 1999 che in 1’45” ribalta nuovamente l’incontro. 

Il giovane monopolitano prima penetra, sbaglia, segue a rimbalzo e serve un assist a Markovic che deve solo appoggiare sottomisura, poi, dopo un’ottima difesa di squadra, realizza una tripla in precario equilibrio che vale i +4 esterno sul 76-80 a 45” dal termine. I salentini rispondono con un appoggio di Cvetanovic, ma Mauro Torresi congela il risultato con un 2 su 2 dalla lunetta. L’ultima offensiva leccese produce una tripla sul ferro di durini ed una conclusione di Gatta stoppata da Markovic, L’EPC passa al Palaventura con il punteggio di 78-82. 

Monopoli ha costruito la sua vittoria dapprima con un primo quarto stellare, complice il brutto approccio dei padroni di casa, per poi pagare un pericoloso calo di tensione nel secondo tempo, che, unito ad una serie di chiamate arbitrali più che discutibili ha riportato in partita i forti padroni di casa. Nel finale i monopolitani sono stati bravi a non perdere la testa, riattaccare la spina in difesa e a trovare in Andrea Calisi l’uomo decisivo. 

Per la prima volta in stagione la panchina dell’EPC, complici le cattive condizioni di alcuni giocatori, ha prodotto poco, d’altra parte la coppia di lunghi Bosnjak/Markovic si è espressa su ottimi livelli vencendo la lotta sotto i tabelloni al cospetto di avversari di valore.

I salentini hanno giocato con rotazioni accorciate, in campo sono scesi solo 7 uomini, Cvetanovic e Durini sono stati in campo per tutti i 40’ e dopo un inzio da incubo sono stati bravi a non arrendersi, recuperato Petraitis saranno avversari pericolosissimi per il proseguio del campionato. 

Per la Lupa miglior realizzatore Sinisa Cvetanovic con 26 punti uniti a 13 rimbalzi, doppia cifra anche per Mocavero con 15 punti e Durini con 14, serata difficile al tiro per Salamina che compensa in parte smazzando 10 assist

Per Monopoli ottima prova di Ljubisa Markovic autore di 21 punti e 18 rimbalzi, 19 punti con 10 rimbalzi per Bosnjak e 19 anche per Torresi, ancora una volta decisivo Andrea Calisi che in 22’ realizza 12 punti, prende 5 rimbalzi e smazza ben 8 assist.

Terminato il girone d’andata, il campionato riprenderà domenica 5 gennaio, quando i monopolitani saranno di scena a Mola di Bari, nel palazzetto che ultimamente ha ospitato tante loro partite “casalinghe”. In questa occasione i monopolitani saranno però ospiti ed affronteranno il Mola New Basket, squadra rivelazione di questa prima parte di stagione. 

PALLACANESTRO LUPA LECCE: Salamina 4, Calasso 6, Durini 14, Marinelli 4, Cvetanovic 26, Gatta 9, Mocavero 15, Di Salvatoren.e., Renna n.e., Zezza n.e. Coach: Di Salvatore

EPC MONOPOLI: Calisi 12, Torresi 19, Manchisi 9, Bosnjak 19, Markovic 21, Orsini 2, Formica, Annese, Rollo, Maiellaro.  Coach: Millina

Arbitri: Menelao e Russo

Marco Selicato – UFFICIO STAMPA ASD ACTION NOW MONOPOLI 2019-2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.